Ettore De Concilis(Mns). il referendum abrogativo del reddito di cittadinanza: la morte della destra sociale in Fratelli d'Italia

Giorgia Meloni raccoglie l'appello di Vittorio Feltri, direttore del quotidiano Libero ed in qualità di leader di Fratelli d'Italia è pronta a promuovere un referendum per abrogare, in tutto o in parte, del Reddito di Cittadinanza ed a costituire, in tempi brevi, i comitati per la raccolta delle firme per abolire questo provvedimento definito folle.
Una scelta ad un provvedimento di natura sociale, che possiamo anche non condividere nei modi e nelle forme, ma che rappresenta una risposta al disagio ed alla disperazione, come ci scrive, in un interessante post Ettore De Concilis, segretario regionale del Movimento nazionale per la sovranità, leader della destra sociale irpina.


Ho voluto verificare bene che la notizia fosse vera, perché non volevo crederci.Non ho mai visto un Partito politico proporre o promuovere, con tanta determinazione, una così marcata opposizione ad un provvedimento di natura sociale, che si può anche non condividere nei modi o nelle forme, ma che comunque rappresenta, nella aspettativa diffusa di milioni di italiani, una risposta alla disperazione, al disagio, alle ingiustizie.
Proporre un Referendum contro il Reddito di cittadinanza è non solo un suicidio politico, ma un incredibile posizionamento ideologico che colloca FdI nei perimetri politici di una destra che, oggettivamente, non è o comunque non può più essere la dimora accogliente di chi ha creduto a idee, valori, libri e canzoni del nostro mondo.
Mai prima d'ora addirittura si è proposto un referendum abrogativo su una legge (che, ripeto, si può anche non condividere, anche ritenere inadeguata o insufficiente, anche e naturalmente assumere come migliorabile ed emendabile) su una legge destinata ai deboli, ai poveri, agli ultimi.
Una mossa davvero assurda, incomprensibile e illogica, quella della Meloni, che se troverà concretezza nei prossimi mesi e non si ridurrà alla mera sortita mediatica odierna, rappresenterà il punto più basso cui poteva arrivare un Partito come Fratelli d'Italia, che pur si dichiara teoricamente di Destra Sociale e popolare.
Mi raccomando, adesso: il comitato referendario fatelo insieme ad illustri economisti di area PD, autorevoli esponenti politici di Forza Italia e non dimenticate pure qualcuno di +Europa o qualche ex montiano, che se fate presto lo candidate pure alle europee

Commenti

Post popolari in questo blog

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"

Marine Le Pen: con Matteo Salvini un asse franco italiano per cambiare l'Europa