La Lega in piazza a difesa del suo "capitano": Salvini non mollare

La Lega annuncia che scenderà in piazza in difesa di Matteo Salvini. La decisione sul caso della nave Diciotti fu politica, sostiene il Carroccio, e il ministro dell'Interno non può essere messo sotto processo per questo.
Ma il problema non è solo che i giudici vogliono mettere sotto processo il leader leghista. Anche una parte degli eletti del Movimento Cinque Stelle è intenzionata a non fare sconti al leader leghista. Poco conta il fatto che la decisione di non far sbarcare i migranti a bordo del pattugliatore fosse condivisa dal governo. Salvini è indagato e deve farsi processare.
Il caso, attualmente, è al vaglio della Giunta per le autorizzazioni al Senato. I tempi non sono eccessivamente stretti per cui i cinque stelle avranno modo per valutare, con la massima attenzione, le loro decisioni e le eventuali conseguenze.
La settimana prossima il Ministro dell'Interno è atteso a Palazzo Madama per illustrare le sue ragioni.Poi l'organismo avrà tempo fino al giorno 23 febbraio per decidere. Ogni eventuale deliberazione dovrà essere ratificata dall'aula del Senato.
I cinque stelle, fino a pochi giorni fa, erano oltranzisti. Salvini è un cittadino come gli altri, non può avere privilegi di sorta. Una tesi sostenuta anche da Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio.
Nelle ultime ore, i grillini sono diventati più riflessivi. D'altronde il ministro Salvini non ha mica rubato o corrotto qualcuno, è sotto inchiesta per una decisione presa in qualità di componente del governo giallo verde, condivisa da tutti, premier Conte in testa.
Intanto la Lega è pronta a scendere in piazza, in tutta Italia, isole comprese, a difesa del Capitano, a partire dal prossimo fine settimana. Saranno organizzati banchetti per la raccolta delle firme contro il processo che alcuni magistrati vogliono intentare contro il vice premier.
E' importante scendere in piazza per esprimere la solidarietà al vice premier Salvini, afferma Fabrizio Ricca, segretario della Lega a Torino, ricordando come "il caso Diciotti non debba diventare il pretesto per impedire che il Ministro dell'Interno faccia quello per cui gli italiani lo hanno messo li: bloccare gli sbarchi clandestini nel nostro tempo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini