Una corona di fiori per ricordare il sacrificio di Jan Palach. L'iniziativa dei sovranisti di Alemanno domani a Roma

Domani il Movimento Nazionale per la Sovranità ricorderà del sacrificio di Jan Palach, nel cinquantenario della sua morte avvenuta il 19 gennaio 1969.
I militanti del movimento sovranista, guidati dal Segretario nazionale Gianni Alemanno, si troveranno domani alle ore 10,30 in Piazza Jan Palach a Roma per deporre una corona d’alloro davanti al monumento a lui dedicato e per una ricordarlo con una manifestazione pacifica.
Jan Palach si immolò in piazza San Venceslao a Praga dandosi fuoco per protestare contro l’occupazione della Cecoslovacchia da parte delle forze del Patto di Varsavia e “per scuotere la coscienza del popolo”.
“Abbiamo visto, dichiara Gianni Alemanno, qualche servizio giornalistico che nei giorni scorsi ha ricordato il sacrificio di Jan Paslach, ma è paradossale che davanti al monumento a lui dedicato nell’omonima piazza, non ci sia nessuna traccia di un ricordo da parte delle istituzioni italiane. Ci sono solo le corone d’alloro deposte dalle Ambasciate Ceca e Slovacca, ma nessuna traccia di tricolore a testimoniare quanto fu importante anche per la nostra Nazione la testimonianza di questo giovane europeo. Rimedieremo, conclude Alemanno, noi del movimento Nazionale per la Sovranità, consapevoli che le radici storiche del sovranismo europeo sono proprio nella lotta dei popoli dell’Est contro l’oppressione comunista.”

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera