Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

I consigli dello sceriffo Gentilini: caro Matteo,divorzia.La Lega con i Cinque Stelle non c'entra niente.

Immagine
Giancarlo Gentilini, 88 anni, leghista della prima ora, già sindaco sceriffo, candidato per amore della sua Treviso alle prossime elezioni amministrative di domenica 26 e lunedì 27 maggio 2018 con i punti fermi di una vita: Dio, patria, famiglia, ordine, disciplina, rispetto delle leggi, prima gli italiani, in passato solo i padani, poi eventualmente gli altri, sovranista ante litteram consiglia al leader Matteo Salvini un divorzio dal Movimento Cinque Stelle, ritornando quindi ad una classe alleanza di centro destra con Silvio Berlusconi e Fratelli d'Italia nel corso di una intervista rilasciata al collega Carmelo Caruso dalle pagine de Il Giornale.Intervista che riportiamo per intero.

Sovranista prima dei sovranisti. In questi giorni in cui il Carroccio sta smarrendo l'identità, è utile ascoltare lo «sceriffo» di Treviso, Giancarlo Gentilini. Dal 1994 al 2014 sindaco e vicesindaco ininterrottamente. Se Donald Trump è presidente degli Usa il merito è più suo che di Steve Bann…

Autonomia, De Luca: la Lega ritorna Nord per la secessione

Immagine
"In queste settimane il processo politico è diventato chiaro. La Lega è ridiventata Lega Nord, cioè ha proposto un’ipotesi di lavoro che si sarebbe conclusa con la secessione delle Regioni del nord. Era un camuffamento politico presentarsi come movimento nazionale e non
regionale".Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Vincenzo De Luca nel corso di un dibattito sul regionalismo differenziato che si è svolto a Napoli. Al di là, ha ribadito il governatore della Campania, dei camuffamenti della Lega che ha tolto la parola nord dal proprio nome, si stava consumando questa secessione ed il Movimento Cinque Stelle, che ha avuto un largo consenso nel Meridione d'Italia, ha dimostrata una totale nullità politica nella battaglia a difesa dell'unità nazionale e degli interessi legittimi del Mezzogiorno. De Luca ha sottolineato, anche la responsabilità delle forze del centro sinistra, che hanno avuto un sostanziale cedimento…

Napoli, allarme stese. L'appello di Sandro Ruotolo al ministro Salvini: bisogna intervenire

Immagine
"Adesso basta, volete il morto, l’ennesima vittima innocente prima di intervenire? Ministro Salvini, non ci fidiamo più di lei".  Parole chiare, dirette, che non lasciano spazio ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dal giornalista Sandro Ruotolo, presidente del Comitato d'inchiesta sulla camorra del Comune di Napoli intervenendo sui colpi d'arma da fuoco esplosi contro la pizzeria Di Matteo ai Decumani.
"Ci sono aree di Napoli fuori controllo, aggiunge Ruotolo, si spara a Forcella, si spara ai Tribunali, si spara a Ponticelli, a San Giovanni a Teduccio, al Rione Sanità. Stese e attentati mirati contro le eccellenze della città.
Ministro Salvini non ci fidiamo più di lei, è inutile che venga a Napoli a promettere più uomini e mezzi. Lei è come i suoi predecessori. Siamo stanchi di passerelle e impegni sulla carta".
Secondo Ruotolo "i proiettili esplosi contro la pizzeria Di Matteo, in ordine cronologico l’ultima pizzeria del centro antico di Napol…

Più musica italiana in radio? Anche Mogol si schiera a favore della radio sovranista

Immagine
La Siae interviene a sostegno della proposta della Lega di modificare i palinsesti radiofonici, lanciata subito dopo il Festival di Sanremo, in cui si chiede alle emittenti nazionali e private di riservare un terzo della programmazione alla musica italiana "opera di autori e di artisti italiani e incisa e prodotta in Italia" e una quota di almeno il 10 per cento alle produzioni di artisti emergenti.  Ci pensa addirittura Giulio Rapetti, in arte Mogol, presidente della Siae, con una lettera invita ai suoi associati in cui chiede di sostenere la proposta di Alessandro Morelli, presidente della commissione Trasporti e telecomunicazioni della Camera e fino allo scorso anno direttore di Radio Padania, primo firmatario del progetto di legge.
"L'argomento è ampio e complesso - scrive Giulio Rapetti - ed è stato già affrontato in passato con diverse proposte, tra cui quella avanzata dalla Fimi nel febbraio 2016 che chiedeva di garantire il 20 per cento della programmazione …

Taranto: droga ed estorsioni 30 arresti. Il plauso di Salvini alle forze dell'ordine

Immagine
"Trenta arresti per mafia a Taranto, in un’operazione in cui sono stati impiegati circa 150 carabinieri e con l’ausilio di un elicottero. Siamo riconoscenti alle Forze dell’Ordine e agli inquirenti: ogni giorno facciamo un passo in avanti nella lotta alla criminalità". Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal ministro dell'Interno Matteo Salvini commentando i risultati di una inchiesta che ha portato all'emissione di ordinanze di custodia cautelare richieste dalla DDA di Lecce e dalla procura
della Repubblica di Taranto nei confronti di un’associazione a delinquere di tipo mafioso dedita al traffico organizzato di stupefacenti, alle estorsioni e al traffico di banconote false, nonchè nei confronti di un gruppo dedito a rapine ed estorsioni

Salvini: "Rapinare è un 'mestiere' pericoloso. La legittima difesa è un diritto"

Immagine
"La legge sulla legittima difesa è un diritto sacrosanto per chi viene aggredito, non è il far west. Il far west è oggi. In Italia i rapinatori che vengono dall'estero e anche quelli italiani devono sapere quello del rapinatore è un ’mestiere’ pericoloso. Se c’è l’infortunio sul lavoro sono affari tuoi".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal vice premier e ministro dell'Interno Matteo Salvini a Recco, durante una iniziativa della Lega parlando della legge sulla legittima difesa che dopo il passaggio in Senato dovrà approdare ancora alla Camera dei Deputati.Serve ai cittadini italiani, ha precisato ancora Salvini, parlando a margine con i giornalisti, perché non è possibile che ci siano rapinatori e delinquenti liberi che chiedono risarcimento danni e persone per bene che si difendono o in tribunale o in galera. C’è qualcosa che non funziona e quindi bisogna tornare a un’Italia dove le persone per bene vengono …

La lezione del ministro Bongiorno a Davigo: la legittima difesa non è licenza di uccidere

Immagine
"Sono estremamente soddisfatta": il ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno valuta cosi’ in un’intervista rilasciata al quotidiano "La Stampa" la nuova legge sulla legittima difesa.  "Finalmente avremo una legge che si schiera decisamente a favore di chi e’ aggredito. La considero di importanza strategica: e’ un elemento di certezza del diritto e in Italia abbiamo estremo bisogno di certezza del diritto, anche per l’economia.  Numerosissimi imprenditori stranieri rinunciano ad investire da noi perché è troppo incerta l’interpretazione di molte norme". "Ho visto moltissime critiche a questa legge. Spesso critiche politiche, non giuridiche.  Tanto per cominciare, la norma dice che si tutela chi respinge un aggressore in casa  propria. Non e’ affatto una licenza ad uccidere. E’ abbastanza chiara la differenza tra i verbi respingere e ’aggredire? Perciò precisa la Bongiorno dissento radicalmente dal dottor Davigo: in questa legge,a volerla l…

Migranti, il ministro Fontana: la nostra azione ispirata al catechismo

Immagine
"Ci accusano anche da ambienti cattolici ma la nostra azione politica sull'immigrazione si ispira al catechismo: ’ama il prossimo tuo’ ovvero in tua prossimità e per questo dobbiamo occuparci prima dei nostri poveri".Parole chiare, dirette, che non lasciano spazi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia e della Disabilità intervenendo ad una iniziativa della Lega. "Se in Italia ci sono 4-5 milioni di poveri, ha dichiarato Fontana, come si può pensare che ci occupiamo di tutti gli altri sottraendo risorse ai nostri concittadini. Sole se riuscissimo a restituire benessere a queste persone allora potremmo pensare anche agli altri"

Salvini muori male. A Modena compaiano scritte anarchiche contro il ministro dell'Interno

Immagine
Il ministro dell'Interno Matteo Salvini è ancora oggetto di minacce sui muri della città italiane. Minacce che portano come firma la A cerchiata, simbolo degli anarchici. Nella giornata di ieri su un muro di mattoni, zona università di Parma è comparsa l'inquietante scritta Spara a Salvini e mira bene. Oggi, invece e scritte, sui muri di Modena è comparsa la scritta Salvini muori male , sempre con la firma anarchica. Frase cui il ministro ha risposto dai social network con le seguenti parole: " Imbecilli all’opera a Modena, per loro preparo una denuncia e un sorriso! Vado avanti come un treno". L'odio dei gruppi anarchici nei confronti del ministro dell'Interno non conosce limiti. D'altronde Salvini è colpevole, a loro dire, di di aver iniziato un duro giro di vite nei confronti dei centri dove si raccolgono i radicali di sinistra e dei centri sociali. Luoghi in cui spesso si annida degrado e delinquenza, e che il ministero dell'Interno ha deciso di m…

I porti? Emma apri le cosce", espulso il consigliere Lega ad Amelia per un post sessista contro la cantante

Immagine
"Faresti bene ad aprire le tue cosce facendoti pagare per esempio". Questo è il testo di un allucinante post pubblicato su Facebook da Massimiliano Galli, consigliere comunale della Lega ad Amelia, a commento del link di una notizia su un sito riguardante la cantante Emma Marrone, che durante un concerto avrebbe urlato dal palco la frase "aprite i porti". La Lega Umbria ha annunciato l'espulsione del consigliere Galli, dissociandosi dal commento sessista precisando: anche il dissenso più forte non può mai scadere in simili commenti. Le affermazioni del consigliere non solo sono inaccettabili, ma assolutamente distanti dallo spirito e dai valori espressi dalla Lega e dunque chiunque utilizzi questo linguaggio non può rappresentare il nostro movimento".
Già nel luglio 2017 lo stesso Galli, allora assessore, era stato protagonista di un'altra polemica 'social', dopo che, sempre su Facebook, aveva espresso un commento anti-islam. "In Siria, av…

Parma, minacce contro Salvini. Lui reagisce: "Non ho paura". La solidarietà del democratico Fiano

Immagine
Non sparate a salve, sparate a Salvini. Questo è il testo di una scritta comparsa ieri su un muro universitario in entro a Parma, in via D'Azeglio. Il vice premier leghista ha pubblicato sui social media dichiarando: mi fanno pena, io non ho paura, andiamo avanti, prima gli Italiani, precisando inoltre: "sono indignato per questa istigazione alla violenza, ovviamente non mi fanno paura e mi aspetto una unanime condanna da tutto il mondo della politica, della cultura, dell'informazione. Vedremo.... Ad esprimere solidarietà a Matteo Salvini per le scritte minacciose comparse a Parma è il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano che ha dichiarato: " «Da parte nostra nessuna violenza, ha aggiunto l'esponente democratico, nessuna minaccia troverà mai appoggio. Combattiamo la politica di Salvini con la forza delle nostre idee. No alla violenza».






Caso Diciotti, migranti da risarcire: Salvini ci ride sopra

Immagine
Uno scherzo di Carnevale". Il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervistato da "Mattino Cinque" su Canale 5 con queste 3 semplice parole liquida l’annuncio della richiesta di risarcimento da parte di 41 migranti della Diciotti. Questi signori, ricorda Salvini, sono arrivati irregolarmente nel nostro paese ed invece di dire grazie al popolo che li accolti mi fanno causa.  La risposta, dichiara Salvini, è una risata che dura 15 giorni. Andiamo avanti, conclude il ministro dell'Interno, se non stanno bene in Italia, tornino da dove sono arrivate e nessuno si offenderà.

Borghezio: la Turchia svela finalmente il suo volto da regime

Immagine
La reazione del governo di Erdogan alla richiesta della commissione Esteri del Parlamento Europeo di sospendere finalmente i negoziati di adesione della Turchia all'Unione Europea (da noi per altro ritenuta fin troppo morbida) è un’esplicita conferma della visione autocratica di quel regime,già noto per la sua totale insofferenza per le critiche esterne e/o interne".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbio ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Mario Borghezio, europarlamentare della Lega
Questo è il volto attuale, vero, inconfondibile di quella Turchia, conclude Borghezio, che ampi settori della politica italiana centro destra compreso voleva follemente far entrare in Europa.





Europee, la strategia di Salvini: "Nessun gruppo unico col M5S"

Immagine
Il  ministro dell'Interno Matteo Salvini nel corso di un suo intervento a  Rtl 102.5. sulle ipotesi di un accordo rafforzato con M5s in vista delle europee di domenica 26 maggio ha dichiarato."non sto ragionando di gruppi unici di alleanze: le europee saranno un'opportunità di cambiamento, come Lega abbiamo le idee chiare su come deve cambiare l'Europa». Per cui nessun gruppo unico, d'altronde la Lega ha altri alleati a livello interazionale, in Francia, in Germania, in Belgio, Polonia e Svezia. In queste ore, stimolate da alcune domande del conduttore radiofonico il ministero dell'Interno ha precisato:  al di là della vicenda sui pastori sardi su cui stiamo lavorando giorno e notte, le vicende della giunta per le immunità delle elezioni europee mi sono lontane. Abbiamo una situazione economica complicata da seguire e a questo ci stiamo dedicando. Stiamo studiano come poter scendere dal 23 al 20% sull'aliquota Irpef per dare ossigeno ai lavoratori dipendent…

Blitz antiterrorismo. Arrestati 7 anarchici: tra gli attentati anche quello alla Lega di Ala.Il plauso di Salvini

Immagine
Un blitz antiterrorismo di Polizia e Carabinieri è scattato in provincia di Trento nei confronti di una cellula di presunti anarco-insurrezionalisti. Sono sette le misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Trento nei confronti di quelli che, secondo gli investigatori, sono i responsabili di una serie di attentati contro obiettivi istituzionali commessi tra il 2017 e il 2019. Tra questi anche l'ordigno del 13 ottobre 2018 davanti alla sede della Lega di Ala, dove sarebbe dovuto andare Matteo Salvini.  Le indagini contro quella che viene ritenuta dagli investigatori «un'organizzazione terroristica di matrice anarchica», sono state condotte dal Ros dei Carabinieri, dalla Digos di Trento e dall'Antiterrorismo. Assieme agli arresti sono scattate una serie di perquisizioni sia nelle abitazioni degli indagati sia di una serie di soggetti ritenuti vicini alla cellula anarchica.
A commentare il blitz anti terrorismo ci pensa Matteo Salvini che …

Bolzano,Dj da violentare: si dimette il consigliere leghista Kevin Masocco

Immagine
Kevin Masocco ammette le dichiarazioni sessiste a lui attribuite e si dimette dal consiglio comunale di Bolzano come si legge su altoadige.it.
"Dopo quasi una settimana di silenzio ho deciso di prendere pubblicamente posizione riguardo quanto successo", scrive in una nota. "Quella che è stata una bravata, per quanto inopportuna e condannabile, si è trasformata in un accanimento mediatico contro la mia persona", precisa il consigliere leghista.
A diffondere l’audio in cui Masocco diceva "Vieni allo Juwel, c’è una DJ figa da violentare. Adesso ti faccio una foto porco ..." era stato il quotidiano Tageszeitung. In un primo momento il consigliere della Lega a Bolzano aveva negato: "Non sono io, qualcuno ha imitato la mia voce", aveva detto.
"In questa vicenda - si legge nella nota,ho sbagliato due volte: la prima ad affermare cose inopportune delle quali mi vergogno e mi dispiaccio, la seconda, complice la mia giovane età e inesperienza - aver …

Napoli, blitz al rione Sanità: 30 arresti. Per Salvini la giornata comincia bene

Immagine
I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato alle prime ore di lunedì 18 febbraio circa 30 persone ritenute affiliate al clan camorristico dei Sequino nel Rione Sanità di Napoli che si contende il predominio sugli affari illeciti con il clan Vastarella anche attraverso l'utilizzo delle stese, i raid con colpi di pistola esplosi a scopo intimidatorio nelle zone di appanaggio della cosca rivale.
Le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip di Napoli sono due: gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione, porto abusivo di armi e spaccio di stupefacenti. Tutti i reati sono aggravati da finalità e metodo mafiosi.
Secondo quanto emerso dalle indagini la guida del clan Sequino è sempre rimasta nella mani dei capi storici Salvatore e Nicola Sequino, che davano gli ordini agli affiliati anche dal carcere, approfittando dei colloqui.
Fin qui la dura e cruda cronaca nera che ha come sfondo il quartiere della Sanità di…

Salvini: il Papa si occupa di anime, io di corpi

Immagine
"Il Papa si occupa di anime, io di corpi". Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, in collegamento da Castelsardo intervenendo alla trasmissione di approfondimento politico Non è l'Arena, in onda su La 7 alla domanda di commentare la foto postata da un sacerdote su Facebook che mostra il Pontefice con una spilla su cui c'era scritto Apriamo i porti.
Una foto scattata a Sacrofano, in occasione di un meeting sull'accoglienza al quale Bergoglio ha preso parte.
"Chi sono io per commentare i suoi gesti? Ha risposto Salvini al conduttore Giletti. Lo dice anche il catechismo che accogliere è un dovere nei limiti del possibile. Il Papa fa bene a parlare alle anime, io da Ministro dell'interno devo occuparmi dei 5 milioni di italiani poveri, i porti li apro a chi ha il permesso di venire in Italia.
Poi Salvini ha tirato fuori da una tasca e baciato un Rosario che una d…

Rissa alla riunione della Lega per scegliere candidato sindaco a San Severo: due espulsi, uno finisce all’ospedale

Immagine
E’ finita con un pugno nell'occhio e una corsa in ospedale una riunione cittadina della Lega convocata ieri a San Severo comune di oltre 52 mila abitanti della provincia di Foggia, per la scelta del candidato sindaco alle prossime elezioni. Al termine delle riunione, nella quale non si sarebbe trovato un accordo, i toni si sono surriscaldati e due esponenti del partito sono arrivati alle mani.
Ad avere la peggio è stato il militante Primiano Calvo, che ha preso un pugno in piena faccia finendo in ospedale con una tumefazione all'occhio.
La riunione era quasi terminata e, fino a quel momento, era stata decisamente pacifica, ha raccontato Antonio Potenza, delegato provinciale della Lega che era presente.
La discussione politica, secondo Potenza, però ha scaldato gli animi ed i toni si sono esasperati, d'altronde sono cose che non dovrebbero mai accadere in un partito.
Il gesto è stato subito punito e i due protagonisti sono stati espulsi dal partito, come ha reso noto la segreter…

Veneto, il governatore Zaia: "Autonomia subito anche per tutte le regioni o sarà unʼecatombe"

Immagine
Non approvare l’autonomia sarebbe un’ecatombe istituzionale e politica. Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazioni di sorta, quelle pronunciata da Luca Zaia, governatore del Veneto che suggerisce al governo Conte di proporla a tutte le regioni.
"Lancio la mia sfida", dichiara il governatore del Veneto e dalle colonne de Il Corriere della Sera dichiara: " si approvi l'accordo con il Veneto e lo si proponga a tutte le regioni d'Italia.
E se, precisa Zaia, c'è tanta paura rispetto a quello che stiamo facendo si dia la possibilità a tutti di fare la stessa cosa, poi ciascuna regione sceglierà.
Il governatore del Vento si professa ottimista e conclude dicendo: " io ho fiducia in Matteo Salvini, penso che sia l'unico che in questa fase storica, possa trovare la sintesi con Luigi Di Maio.



Ferrara, la rivolta degli immigrati. Salvini: presto sarò in città

Immagine
Notte di disordini a Ferrara: un gruppo di immigrati, per lo più di nazionalità nigeriana ha rovesciato cassonetti, creato disordini, accerchiato i carabinieri. I disordini sono avvenuti nella tarda serata di sabato 16 febbraio in viale Costituzione, in zona Gad, un'area della città vicina alla stazione, al centro di episodi di degrado, violenza e spaccio.
A scatenare la protesta, è stato l'investimento verso le 20.30 di un nigeriano di 28 anni, inseguito dai carabinieri, da parte di un'auto privata. E' stato trasportato in ospedale in condizioni di media gravità, ma è partito un passaparola errato secondo cui era morto, travolto dai carabinieri. Così 40-50 stranieri si sono riversati in strada rovesciando cassonetti e urlando. Sono intervenute le forze dell'ordine con pattuglie dell'Esercito in servizio in stazione. Non ci sarebbe stato contatto tra i due fronti. E' stato chiamato un mediatore culturale per spiegare al gruppo che il giovane era solo ferito…

Berlusconi: Forza Italia è forza fondamentale del centro destra

Immagine
Forza Italia si presenta alle europee per quello che é: come la forza fondamentale del centrodestra, come la forza rappresentante del partito popolare europeo in Italia, testimone dei valori occidentali, cioè della nostra cultura liberale, della democrazia".
Parole chiare, dirette che non lasciano spazi ad equivoci di alcuni dubbio quelle pronunciate da Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, prossimo candidato capolista alle elezioni europee di domenica 26 maggio nei 5 collegi elettorali in una manifestazione elettorale in vista delle prossime elezioni regionali in Sardegna, previste per domenica 24 febbraio
I valori occidentali sono da riportare in auge anche in Europa, ha precisato Berlusconi, con l'obbiettivo di tornare al progetto dei padri fondatori verso una maggiore coesione tra gli Stati, verso un'unica politica estera ed un'unica politica di difesa.
Un Europa cosi, ha concluso Berlusconi, potrà rimettere insieme l'Occidente ravvicinando a sé stessa gli …

Alessandro Sansoni: al via il Referendum per costituire la macroregione al Sud

Immagine
Riceviamo e volentieri pubblichiamo un editoriale del collega Alessandro Sansoni, presidente del Comitato Promotore del referendum per la costituzione di una macroregione al Sud al quale hanno aderito politici esperti e navigati come l'ex governatore Caldoro e Quagliariello, movimenti meridionalisti e dirigenti locali della Lega nella quale si annuncia l'inizio della raccolta firme in Campania per ottenere la convocazione di un Referendum Consultivo.
Editoriale pubblicato anche nel numero di sabato 16 febbraio dal Quotidiano Libero a pagina 4




Ieri il governatore della Campania De Luca ha annunciato di aver formalizzato la richiesta di autonomia differenziata, ma è stato smentito subito dopo dal ministro. Una brutta figura, dovuta all’ambiguità della posizione sua e del Pd che, di fatto, difende lo status quo.
Al Sud, però, si sono levate altre voci sul tema dell’autonomia, non abbarbicate su posizioni di retroguardia.
Da circa un anno, infatti, è nato a Napoli il Comitato promotor…

Zingaretti: il consenso di Salvini si fonda sull'odio

Immagine
"La Lega di Salvini sta fermando l’Italia. Sta anche colpendo il Nord". Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria del Partito Democratico, a margine dell'evento  ’L’economia giusta e’ sostenibile’ al Teatro della cooperativa Niguarda a Milano.  Secondo Zingaretti "un partito che chiede prima i voti agli italiani, in realtà li sta mettendo ultimi". Infatti "si chiamava Lega Nord e ora si chiama Lega Salvini, ma l’effetto e’ forse l’opposto, sta diventando una Lega contro il Nord".
Inoltre, attacca Zingaretti,"il costo della nuova identità della Lega di Salvini e’ stato trasformare delle idee in una cultura dell’odio. L’odio non crea lavoro, non crea sviluppo, non crea futuro. L’odio crea quello che stiamo vedendo: un Paese fermo". Per il presidente del Lazio "non c’e’ uno straccio di idea su come ricostruire …

Roncadelle, famiglia contro rom: "Basta minacce, la convivenza è impossibile".La solidarietà della Lega

Immagine
Una convivenza difficile, una situazione complicata e piuttosto tesa che una famiglia di Roncadelle, comune di oltre 9 mila abitanti della provincia di Brescia vive da tempo. "Sono sei anni che andiamo avanti con minacce e tensioni. La convivenza è ormai impossibile", denunciano i bresciani nei confronti di un nucleo di rom, che ha comprato un terreno agricolo all'asta confinante proprio con la loro abitazione. E spiegano: "Hanno trasformato abusivamente il terreno asfaltandolo e facendolo diventare un grande parcheggio. Si tratta di 20 persone, componenti di 4-5 famiglie, che da quando hanno saputo che abbiamo chiesto al Comune di far ripristinare l'area a terreno agricolo ci minacciano ogni giorno". E ancora: "Niente nomi, ho dei figli e viviamo nella paura". Poi, aggiungono: "Una settimana fa hanno tentato di scavalcare il muro per entrare in casa nostra durante l'ennesimo litigio. È la goccia che ha fatto traboccare il vaso". Saba…

Irene Pivetti lancia un nuovo movimento di centro destra

Immagine
Un partito che guarda al centrodestra ma e’disposto a "negoziare" solo sulla base di "indicazioni precise".
Nella mattinata di giovedì 14 febbraio a Milano, l’ex presidente della Camera, Irene Pivetti,ha presentato il nuovo movimento Italia Madre, il cui simbolo e’
l’Italia Turrita di profilo con sullo sfondo il Tricolore, attorniata da un cerchio blu con la scritta bianca Italia Madre, Presidente Irene Pivetti.
 Oltre all’ex presidente della Camera, erano presenti il coordinatore nazionale di Italia Madre Pierluigi Salzi, il responsabile organizzativo Giuseppe Mauro e il vicepresidente Marco Colombo.
Al suo arrivo all’evento, Pivetti ha spiegato: "Italia Madre e’un partito che ha a cuore la ripresa e lo sviluppo, andando incontro agli interessi degli imprenditori che sono l’unica risorsa che il Paese ha per far si’ che riprenda lo sviluppo economico. C’e’ bisogno di mettere al centro gli imprenditori".
 La presidente dice di considerare "la Lega un ottim…

Regione Liguria, la Lega taglia i contributi agli hotel che hanno accolto migranti

Immagine
Escludere dai vantaggi e contributi per lo sviluppo del turismo erogati dalla Regione Liguria le strutture ricettive che negli ultimi tre anni hanno in prevalenza accolto i migranti firmando le convenzioni del sistema ’Sprar’.
E’ l’obiettivo della proposta di legge della Lega approvata stamani in commissione regionale Attività produttive con il voto contrario del centrosinistra.
"E’ l’ora di dire basta ai migranti in hotel pagati da noi e ’no’ al business facile sulle spalle della collettività, hanno dichiarato, in una nota congiunta, i consiglieri della Lega Paolo Ardenti, Giovanni De Paoli e Vittorio Mazza.
I titolari delle strutture ricettive della Liguria potranno accedere ai contributi regionali solo se il ricavato o il fatturato degli ultimi tre anni derivi in misura prevalente dall'attività turistica.
"La proposta di legge è palesemente discriminatoria, come hanno evidenziato anche le associazioni di categoria in audizione - denunciano i consiglieri di opposizione d…

Il tuttologo Salvini si preoccupa anche di satanismo

Immagine
Il satanismo arriva anche al festival di Sanremo? La storia vale la pena di essere raccontata. Virginia Raffaele, la bella conduttrice del festival, durante uno sketch in cui intona la canzone Mamma di Beniamino Gigli ha sostenuto una tesi, in virtu' della quale facendo girare alcuni dischi al contrario, si possono ascoltare frasi inneggianti al diavolo.
E all' interno dello sketch la bella conduttrice nomina la parola satana,con tanto fi  video, che ha spopolato sui social.
La cosa ha preoccupato Don Aldo Bonaiuto che coordina il servizio nazionale anti sette, il quale, nella veste di esorcista, ha chiesto alla showgirl di chiarire su quella che sembra una gag spiritosa che non tiene conto della semsibilita' di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno.
Sulla questione e' intervenuto anche il ministro dell'Interno Salvini il quale non ipotizzando che la Raffaele possa essere un emissario del demonio ha dichiarato:  capisco e condivido le preoccupa…

Europee 2019,Marine Le Pen: “Alleati con i Cinque Stelle? No, lo siamo già con Salvini…”

Immagine
"Al momento siamo alleati con Matteo Salvini, è un’alleanza durevole basata su una forte amicizia e
su una grande coerenza politica. Abbiamo un gruppo. Il Movimento Cinque Stelle fa parte di un altro gruppo e non penso voglia unirsi a noi". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbio ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Marine Le Pen, leader del Rassemblement National nel corso di una intervista rilasciata ai colleghi di Quarta Repubblica, il programma di approfondimento politico in onda su Rete 4. Alla domanda se immagina un’alleanza con i 5 stelle per le europee, risponde che "a priori" per ora non la vede. E ha quindi rinnovato i complimenti a Salvini per il risultato della Lega in Abruzzo parlando di un "risultato spettacolare".  "Assistiamo ad una adesione in numeri crescenti di italiani alle politiche proposte da Matteo Salvini", ha continuato,sottolineando che si tratta di "segnali di speranza". E ha
infine dichiarat…

Abruzzo: stravince il centrodestra, Lega primo partito. I sovranisti di Alemanno eleggono 2 consiglieri

Immagine
L'Abruzzo premia il centrodestra ed elegge Marco Marsilio alla presidenza della regione: netto il risultato. Marsilio raccoglie poco più del 49% dei consensi. La Lega di Salvini è il primo partito del centro destra con il 28% dei consensi, distaccati nelle preferenze Forza Italia e Fratelli d'Italia che conquista un lusinghiero 7 %. Ma la notizia "nazionale" è il crollo del Movimento Cinque Stelle che ha conquistato appena il 18,6% dei consensi. Buona l'affermazione di un centro sinistra, finalmente unito e coeso che ha ottenuto con il candidato Legnini il 31,5% delle preferenze. A commentare il voto elettorale abruzzese, facendo anche chiarezza sugli eletti, ci pensa Ettore De Concilis, segretario regionale del Movimento nazionale per la sovranità, formazione politica guidata da Gianni Alemanno, alleata della Lega già dalle scorse politiche, in virtù di un patto federativo sottoscritto dalle due forze.

Dunque dunque: Abruzzo.
La Lega passa dal 13,8 del 4 Marzo al 27…

De Magistris dichiara Napoli città desalvinizzata

Immagine
Napoli è "città desalvinizzata". Il sindaco Luigi de Magistris "aggiorna" così, all’indomani delle elezioni regionali in Abruzzo, la definizione che attribuì alla città partenopea nell’estate 2014 quando dichiarò Napoli "Comune derenzizzato" mentre "Matteo Renzi presidente del Consiglio godeva del 40% del consenso nel Paese.
 Le sue politiche - ricorda - rappresentavano le mani sulla nostra città e facevano decidere il destino del nostro popolo al sistema centrale. La storia politica racconta che Renzi non passò a Napoli, fu sconfitto prima alle elezioni comunali e poi al referendum costituzionale".
Secondo de Magistris "oggi è necessario proclamare Napoli Comune desalvinizzato. Matteo Salvini è il dominus politico del Governo più a destra della storia della Repubblica. La sua storia di nemico del
Meridione - ricorda - è documentata in maniera inequivocabile, è negli archivi: dalle canzoni da stadio sull’arrivo dei napoletani e dal sacchett…

Sanremo 2019, Salvini: la canzone di Achille Lauro? Penosa e pietosa

Immagine
La canzone di Achille Lauro? L’ho trovata penosa e pietosa, come musica, come testo, come immagine e tutto.
E’ un giudizio soggettivo, ci sara’ qualcuno a cui può piacere, io preferisco Ultimo, o Il Volo, preferisco Sanremo associato a Tenco, ho preferito Ligabue, Cocciante e Loredana Berte’.
Quella roba li’ secondo me non e’ musica pero’ de gustibus, ognuno fa quello che ritiene..".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini, in versione critico musicale, a Sky Tg 24 rispondendo ad una domanda su Rolls Royce, il testo presentato da Achille Lauro a Sanremo.


Di Battista attacca Salvini: nella tua coalizione ti mancava solo Cirino Pomicino

Immagine
"Matteo, te lo dico con rispetto, ma pure con Quagliarello ( segretario nazionale di identità e Azione - Popolo e Libertà) dovevi fare la conferenza stampa in Abruzzo? Non ti bastava Silvio Berlusconi? E guarda che mettersi lontano e provare a mimetizzarsi con quel maglioncino là non mi sembra na grande mosso. A questo punto mancava solo Cirino Pomicino. Questa immagine dimostra solo una cosa, che l'unico voto per il cambiamento in Abruzzo è quello per Sara Marcozzi( candidata governatrice per il Movimento Cinque Dtelle) tutto il resto sa ancora troppo di Democrazia Cristiana e di vecchia politica. Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte da Alessandro Di Battista, esponente di primo piano del Movimento Cinque Stelle pubblicando l'immagine della conferenza stampa della coalizione di centro destra in vista del voto regionale in Abruzzo.






Silvio Berlusconi lancia la sfida a Salvini: alle Europee sarò capolista nei 5 collegi elettorali

Immagine
"Io capolista dappertutto? Vediamo, non ci sono problemi, dobbiamo parlarne, ma tendenzialmente sì". Silvio Berlusconi conferma ai colleghi dell'Adnkronos l’intenzione di correre in tutta Italia alle europee per rilanciare Forza Italia in Europa e sfidare i sovranisti a Bruxelles.
 L’ex premier manda un messaggio preciso anche a Matteo Salvini e, insieme ad Antonio Tajani, si fa portavoce dei moderati europeisti, provando a recuperare voti azzurri in prospettiva delle politiche.
Il leader azzurro assicura che non ci sono malumori all’interno del partito, ma, raccontano, c’è sempre agitazione a Strasburgo tra le fila degli eurodeputati forzisti, perché la versione pigliatutto di
Berlusconi con la discesa in campo in tutte e cinque le circoscrizioni, penalizzerebbe, per effetto della parità di genere, i candidati maschi. In particolare, quelli (anche alcuni big) al Sud e
nelle Isole. Se il presidente di Fi dovesse presentarsi ovunque, infatti, per il meccanismo della legge ele…

Torino: sgomberato l'Asilo Occupato, arrestati 6 anarchici. Matteo Salvini: giustizia è fatta, delinquenti in galera

Immagine
Sei anarchici insurrezionalisti sono stati arrestati nelle prime ore di questa mattina dalla Polizia di
Torino. Si tratta di leader storici del centro sociale Asilo di via Alessandria ritenuti responsabili a vario titolo di associazione sovversiva, istigazione a delinquere e detenzione, fabbricazione
porto, in luogo pubblico di ordigni esplosivi. Ad emettere l’ordinanza di custodia cautelare il giudice per le indagini preliminari di Torino su richiesta del gruppo antiterrorismo della Procura. Una settima persona è tutt'ora ricercata. Lo sgombero de l'Asilo Occupato e l'arresto dei sei militanti dell'area anarchica insurrezionalista  è stato cosi commentato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Giustizia è fatto, centro sociale sgomberato e delinquenti in galera" 

Amministrative 2019, Fontana lancia "Lombardia Ideale": "Noi paralleli alla Lega"

Immagine
«Un movimento parallelo ma coordinato con la Lega, tanto che avrà un ufficio in via Bellerio», per «confermare l'azione del governo nazionale sul territorio». Così il segretario della Lega Lombarda, Paolo Grimoldi, ha definito il nuovo movimento politico Lombardia Ideale presentato questa mattina a Palazzo Pirelli a Milano in vista delle elezioni comunali del prossimo maggio.  «Oggi non nasce un movimento nuovo, ma prosegue l'esperienza della lista civica che mi ha accompagnato alle elezioni regionali di un anno mi fa. Il principale punto di riferimento sono gli amministratori locali, persone che sono più capaci di fare, e questo è il valore aggiunto», ha spiegato il governatore leghista Attilio Fontana, perno dell'iniziativa, chiarendo che i
valori fondanti di Lombardia Ideale ? vicinanza agli imprenditori, infrastrutture, rispetto della legalità, autonomia? non si discosteranno da quelli della Lega.

L'obiettivo di Lombardia Ideale è «dare una casa a persone vicine a Fon…

Diciotti, Salvini: abbiamo rallentato lo sbarco per svegliare l'Europa

Immagine
"Abbiamo rallentato quello sbarco in attesa che l’Europa si svegliasse, tanto che alla fine l’Europa si e’ fatta carico di chi e’ sceso da quella nave, come dalla Sea Watch".Parole chiare, dirette, che non lasciano spazio ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini in una intervista al programma radiofonico Radio Anch'io. Salvini ha rivendicato di aver drasticamente ridotto il numero degli sbarchi, ad oggi, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, da 5000 a 200. Questo vuol dire, ricorda il leader leghista, meno partenze, meno morti. Se per fare questo, (i migranti) invece di sbarcare il 20 sbarcarono il 25, coinvolgendo l'Unione Europea che finalmente si è accorta dell'esistenza dell'Italia, perché fino all'anno scorso arrivavano tutti qui, mi sembra sia un atto di difesa dell'interesse nazionale.








A Settimo Milanese il Comune patrocina la presentazione di un libro su un brigatista, Salvini: «Una vergogna»

Immagine
La presentazione di un libro su Walter Pezzoli militante delle Brigate Rosse, ucciso in uno scontro a fuoco con i carabinieri nel 1980 con tanto di patrocinio del comune di Settimo Milanese è diventato un caso nazionale.
Per il ministro dell'interno Matteo Salvini si tratta di "un atto incredibile e vergognoso voluto da un sindaco di sinistra".
La presentazione del libro è in programma per il 23 febbraio ed anche navigando sul sito del comune se ne trova traccia, tra le notizie secondarie.
A far emergere il caso, nei giorni scorsi, è stato Ruggiero Del Vecchio, consigliere comunale di Forza Italia secondo il quale (il volume che racconta quanto successo l'111 dicembre 1980 in via Varesina a Milano, quando i carabinieri dell'antiterrorismo in borghese uccisero Roberto Serafini, della colonna "Water Alasia" e ferirono mortalmente Walter Pezzoli, che morirà poco dopo all'ospedale Niaguarda di Milano. Pezzoli era già stato processato e assolto a Genova per…

Piemonte la tentazione di Matteo: mollare Forza Italia e correre da soli

Immagine
Era prevedibile. Quasi scontato.In molti lo avevano previsto. Ed alla fine potrebbe succedere. La domanda e' la seguente: puo'l'italico centro destra sopravvivere a livello locale quando a Roma non esiste piu'?
In Abruzzo la risposta e' si. Infatti giovedi 7 febbraio, a 3 giorni dal voto, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni riapparirano insieme per una conferenza stampa. Non succedeva da tempo. Ma quel che vale per l'Abruzzo non e' detto che accada in Piemonte.
In ossequio al manuale Cencelli la candidatura di governatore della regione Piemonte spetta a Forza Italia che ha individuato in Alberto Cirio, gia' eurodeputato il candidato ideale. D'altronde Cirio vanta buoni rapporti con Salvini,con il governatore ligure Giovanni Toti.
Un candidato perfetto, ma la Lega prende tempo, per motivi extrapolitici.
L'eurodeputato e'indagato per peculato nell'inchiesta Rimborsopoli 2, che dovrebbe arrivare, in tempi rapidi, a sentenza.

Deputato della Lega aggredito da marocchino: "Non è stato espulso perché si è dichiarato ateo"

Immagine
Paolo Tiramani, deputato della Lega e membro della Commissione Affari Sociali alla Camera,rivela di essere stato aggredito e minacciato da un marocchino a Borgosesia comune di 12 mila abitanti della provincia di Vercelli) dove vive. "Sono stato aggredito da un uomo di nazionalità marocchina,dichiara, che di fronte ad alcuni testimoni mi ha mostrato una lima, urlando che me l’avrebbe infilata nella pancia. Ringrazio vigili e carabinieri,prontamente intervenuti, che lo hanno arrestato. Ma non è possibile continuare così". Secondo Tiramani, l’aggressore avrebbe numerosi precedenti. E cita una minaccia con coltello ad assistenti sociali, l’aggressione a un vigile urbano, l’abuso di alcolici; espulso in un primo momento, dopo sei mesi trascorsi al Centro di identificazione ed espulsione il marocchino ha ricevuto un permesso per motivi religiosi, in quanto si era dichiarato ateo e quindi non rimpatriabile in Marocco.
"La Lega, conclude Tiramani, farà di tutto perchè il nostro…

Una sagoma di Salvini e una scatola di pistole finte trovate in strada a Roma. La provocazione artistica di Sirante

Immagine
Nuova performance provocatoria dell'artista di strada Sirante, già autore a Roma di altre opere dedicate ai politici di casa nostra. Questa volta in piazza Vittorio all’altezza del civico 99 l’artista, che ce l’ha evidentemente con la legge sulla legittima difesa (ancora da approvare), ha realizzato la sagoma del ministro dell’Interno Matteo Salvini che indossa una felpa della polizia e impugna  nella mano destra una rivoltella.
Accanto, una teca contenente sei pistole finte con un messaggio rivolto alla cittadinanza:
"Norme di comportamento in caso di EMERGENZA. Si rende noto a tutti gli utenti che ogni abuso verrà giustificato e premiato. Non siamo in grado di garantire la tua sicurezza. PROTEGGITI".
A completare l’opera c’e’ un pannello con la foto del leader della Lega Salvini che si fa un selfie con alle spalle proprio la teca con le armi e che posta lo scatto apparentemente sul proprio sito. "Continua con la proposta di legge sulla legittima difesa - scrive Sira…