Rissa alla riunione della Lega per scegliere candidato sindaco a San Severo: due espulsi, uno finisce all’ospedale

E’ finita con un pugno nell'occhio e una corsa in ospedale una riunione cittadina della Lega convocata ieri a San Severo comune di oltre 52 mila abitanti della provincia di Foggia, per la scelta del candidato sindaco alle prossime elezioni.
Al termine delle riunione, nella quale non si sarebbe trovato un accordo, i toni si sono surriscaldati e due esponenti del partito sono arrivati alle mani.
Ad avere la peggio è stato il militante Primiano Calvo, che ha preso un pugno in piena faccia finendo in ospedale con una tumefazione all'occhio.
La riunione era quasi terminata e, fino a quel momento, era stata decisamente pacifica, ha raccontato Antonio Potenza, delegato provinciale della Lega che era presente.
La discussione politica, secondo Potenza, però ha scaldato gli animi ed i toni si sono esasperati, d'altronde sono cose che non dovrebbero mai accadere in un partito.
Il gesto è stato subito punito e i due protagonisti sono stati espulsi dal partito, come ha reso noto la segreteria regionale pugliese della Lega

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera