Una sagoma di Salvini e una scatola di pistole finte trovate in strada a Roma. La provocazione artistica di Sirante - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 5 febbraio 2019

Una sagoma di Salvini e una scatola di pistole finte trovate in strada a Roma. La provocazione artistica di Sirante

Nuova performance provocatoria dell'artista di strada Sirante, già autore a Roma di altre opere dedicate ai politici di casa nostra. Questa volta in piazza Vittorio all’altezza del civico 99 l’artista, che ce l’ha evidentemente con la legge sulla legittima difesa (ancora da approvare), ha realizzato la sagoma del ministro dell’Interno Matteo Salvini che indossa una felpa della polizia e impugna 
nella mano destra una rivoltella.
Accanto, una teca contenente sei pistole finte con un messaggio rivolto alla cittadinanza:
"Norme di comportamento in caso di EMERGENZA. Si rende noto a tutti gli utenti che ogni abuso verrà giustificato e premiato. Non siamo in grado di garantire la tua sicurezza. PROTEGGITI".
A completare l’opera c’e’ un pannello con la foto del leader della Lega Salvini che si fa un selfie con alle spalle proprio la teca con le armi e che posta lo scatto apparentemente sul proprio sito. "Continua con la proposta di legge sulla legittima difesa - scrive Sirante - la scia di insegnamenti all’odio del ministro degli Interni.
Una legge molto pericolosa che da’ il via alla corsa per la detenzione di armi, che mette a rischio la sicurezza di tutti noi e che attacca principi giuridici. Più armi vi sono in circolazione più la società si sentire insicura. Voi che credete che più armi in circolazione significhino sicurezza, guardate l’America, guardate alle migliaia di vite spezzate ogni anno".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3