Giorgia Meloni, la sovranista a stelle e strisce


Giorgia Meloni, la sovranista a stelle e strisce è il titolo di un interessante articolo pubblicato da L'Antidiplomatico di cui consiglio una attenta ed approfondita lettura in cui si evidenzia uno strano sovranismo a stelle e strisce dalla leader della destra post missina italiana,che per quanto riguarda le note vicende che riguardano il Venezuela si schiera con l'Americana contro Maduro, ad oltre un mese dal fallimento del golpe che avrebbe dovuto sostituire il legittimo presidente.




Un onore da italiana e da europea essere su questo palco." Superando perfino le performance della Boldrini e della Boschi alla Convention di Philadelphia per Hillary Clinton, l'emozione di Giorgia Meloni negli Stati Uniti è davvero contagiosa durante il suo intervento alla CPAC 2019, la convention dei conservatori nord-americani.

Ah tra i "conservatori" nord-americani per intenderci ci sono quei gangster come Bolton e Abrams che stanno preparando l'ennesimo crimine internazionale contro il Venezuela.
A proposito di Venezuela, la “sovranista“ a stelle e strisce, Giorgia Meloni dedica parte consistente del suo discorso a ribadire come Fratelli D’Italia l’ordine da Washington sul golpe l’ha eseguito alla lettera. Loro si sono comportati bene. Anzi, ribadisce, è una vergogna che il governo italiano non lo abbia ancora eseguito.
"Fratelli d’Italia è in prima linea nel sostenere la causa della libertà del popolo venezuelano dal dittatore comunista Maduro“. Sovranità da vendere.
A oltre un mese dal fallimento del golpe pagliacciata dell'autoproclamazione in una piazza. A 2 settimane dal fallimento del tentativo di invasione con la farsa degli "aiuti umanitari" dalla frontiera con la Colombia, il popolo venezuelano, modello ed esempio di dignità, libertà e sovranità per tutti i popoli del mondo, resiste anche contro i lacché di Corte come la Meloni.

Commenti

Post popolari in questo blog

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"

Marine Le Pen: con Matteo Salvini un asse franco italiano per cambiare l'Europa