Alleanze coi negazionisti, Salvini liquida Di Maio: "Altro che nazisti e venusiani, pensi a lavorare di più"

"Io lavoro, io rispondo col lavoro, con i fatti. Parole chiare, dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dal ministro dell'Interno Matteo Salvini che alimentano uno scontro, a distanza, con il vice premier Luigi Di Maio, che aveva accusato, nella giornata di venerdì 5 aprile la Lega di allearsi in Europa con partiti che negano l'olocausto
". "Questa gente che cerca fascisti, comunisti, nazisti , marziani venusiani... i ministri sono pagati per lavorare". Queste  sono le parole con cui Salvini liquida le parole di Di Maio. "Io sono pagato per mantenere ordine pubblico e sicurezza".
Da Salvini una stoccata anche sulle posizioni grilline riguardanti le opere pubbliche: "Anche in queste ore una nave ong che stava arrivando in Italia ha cambiato indirizzo e sta andando da un'altra parte. Vuol dire che l'Italia difende i suoi confini. Mi piacerebbe che tutti i ministri avessero la stessa concretezza sbloccando cantieri, facendo ripartire opere pubbliche. Se invece di polemizzare si lavorasse di più, si sbloccassero i cantieri fermi, l'Italia sarebbe un paese migliore".

Commenti

Post popolari in questo blog

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"

Marine Le Pen: con Matteo Salvini un asse franco italiano per cambiare l'Europa