Dal borgo di Fiumefreddo parte l'avventura del Talebano Sofo, direzione Bruxelles

Depurare il mare e la politica in Calabria. Questo è il tema forte del primo incontro elettorale che vedrà protagonista a Fiumefreddo Bruzio, nel basso tirreno, in provincia di Cosenza, Vincenzo Sofo, ideatore de Il Talebano, candidato per la Lega nel collegio meridionale.
Un incontro previsto per sabato 20 aprile con inizio alle ore 18,00 al quale parteciperà anche Galimberti, il candidato sindaco della Lega per le prossime comunali.
La scelta del borgo cosentino, uno dei più belli d'Italia, non è casuale: al contrario vuole essere il segnale di una nuova politica, attenta al territorio e alle sue esigenze, alle piccole comunità e alla loro identità.
"La mia candidatura alle Europee", spiega infatti lo stesso Sofo, "servirà a portare a Bruxelles la voce di una terra, quella meridionale e calabrese, che più di tutte ha subito e sta subendo le storture delle politiche comunitarie. Una terra fatta di borghi e paesi desertificati dalla ripresa massiccia dell'emigrazione giovanile e abitati da un numero sempre maggiore di immigrati: l'immagine più vera di una politica migratoria che esporta cervelli ed importa braccia".
Sono queste le dichiarazioni di Vincenzo Sofo all'indomani della sua candidatura alle elezioni europee del prossimo 26 maggio: "queste elezioni europee dimostreranno che il futuro del Meridione non è ancora scritto e che è possibile uscire da questa crisi, rilanciando l'economia e lo sviluppo anche delle aree più depresse, con persone nuove a Bruxelles, vicine al popolo ma anche capaci di dare voce e forza al territorio nelle istituzioni".
Ha concluso Sofo: "ho deciso di candidarmi al Sud e di presentarmi in Calabria perché questa è la regione dei miei genitori, dei miei nonni e dei miei avi. Ma è anche una delle terre in cui si sono forgiate la civiltà italiana ed europea, in cui resistono ancora le tradizioni popolari e la famiglia è ancora il nucleo fondante della società: è per questi motivi che una forza identitaria, valoriate e sovranista come la Lega ha deciso di lanciare da qui, dalla Calabria e da Fiumefreddo Bruzio, la propria sfida all'Europa di Bruxelles".

Commenti

Post popolari in questo blog

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"

Marine Le Pen: con Matteo Salvini un asse franco italiano per cambiare l'Europa