Matteo Adinolfi(Lega): ribadisco l'estraneità mia e del partito ad ogni rapporto con i clan rom di Latina

"Ribadisco la mia totale estraneità come quella di tutto il partito della Lega, all'epoca Noi Con Salvini, ad ogni rapporto con i clan rom Di Silvio Ciarelli per la compravendita di voti. Né tanto meno il sottoscritto ha mai avuto rapporti con tali personaggi, meno che meno affidandogli personalmente l'affissione dei manifesti elettorali nel 2016.La  mia storia politica e personale e’ quanto di piu’ lontano dalla  mafia e dalla criminalità: lo ribadisco oggi e lo ribadirò in  futuro senza tema di smentite".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Adinolfi, coordinatore provinciale della Lega a Latino, in merito a notizie di stampa sull'inchiesta della magistratura pontina.
L'esponente leghista infine dichiara: in riferimento alle dichiarazione dei penti del 
clan Rom Di Silvio-Ciarelli sui presunti legami con la politica di Latina. sottolineo che il mio nome non appare affatto nelle dichiarazioni di Agostino Riccardo pubblicate sulla stampa. Riccardo riferisce invece un colloquio avuto con 
l’imprenditore Raffaele Del Prete e da qui Repubblica per prima e poi le altre testate locali e nazionali hanno associato il mio nome alle dichiarazioni di Riccardo"

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera