Anche a Napoli sui balconi compaiono striscioni anti Salvini

Anche a Napoli, come in diverse città del Nord, del Centro, del Sud, isole comprese, c' approdata la protesta degli striscioni contro Matteo Salvini, ministro dell'interno nonché leader indiscusso della Lega.
In diversi quartiere della città sono comparsi striscioni contro il leader leghista atteso in città intorno alle ore 18 per partecipare ad una riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura.
Successivamente, in qualità di leader della Lega e candidato capolista nella circoscrizione meridionale doveva essere il protagonista principale di un comizio in piazza Matteotti, poi spostato al Teatro Augusteo per ragioni climatiche, infine annullato.
In città sono già comparsi striscioni con slogan contro Salvini e la Lega, simili a quelli che sono stati esposti di recente nelle città toccate dal tour elettorale del leader del Carroccio. Si va dai classici  «I terroni non dimenticano» a «Restituisci i 49 milioni», passando per la  citazioni di un verso di una canzone del compianto Pino Daniele («Questa Lega è una vergogna»)  . C'è anche chi ha voluto aggiungere un ulteriore carico di ironia, come l'autore dello striscione che recita: «Salvini non sei il benvenuto! Ps. per la Digos: torno alle 20:00», riferimento agli interventi delle forze dell'ordine che in alcuni casi hanno rimosso gli striscioni esposti nei pressi dei luoghi dove Salvini ha tenuto i suoi comizi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera