Mastella attacca Salvini:non si può litigare pure con il Santo Padre

 "Io sono per i ponti non sono per i muri. Voglio ricordare, ad esempio, a chi in questo periodo fa palesemente riferimento ai muri che da noi, in provincia di Benevento, c’è circa il 3% di migranti, però c’è anche un 15% di ragazzi nostri che vanno al Nord".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Clemente Mastella, sindaco di Benevento nel corso di una intervista rilasciata alla stampa in  occasione dell’inaugurazione del ponte che collega i quartieri di Santa Clementina con il rione Libertà. Le parole del primo cittadino sono rivolte al ministro dell’Interno Matteo Salvini e alle sue ultime dichiarazioni in piazza. "Io sono occupato - ha affondato - e preoccupato per il 15% e per loro farò politica sempre fino a quando avrò risorse. Di questo c’è bisogno, per il resto penso che tutto si possa fare tranne che mettersi a litigare con il Papa. Io sono cattolico e questo mi crea un po’ di problemi".

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Carabiniere ucciso, la democratica Pinotti: da Lega e Fratelli d'Italia parole di odio xenofobo