Prima gli esseri umani e poi i 49 milioni. Uno striscione anti Salvini compare anche a Verona

"Prima gli esseri umani e poi...i 49 milioni". Questo è il testo di uno striscione esposto questa mattina dalla finestra di un palazzo all'ultimo piano a Verona, a pochi meriti da Giardini Giusti dove è atteso il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini per l'inaugurazione della sede della Cassa Depositi e Prestiti.
Lo striscione accompagnato da una bandiera dei No Tav è stato filmato dagli uomini della Digos di Verona.
Si replica così quanto avvenuto ieri, 13 maggio a Brembate in provincia di Bergamo  (Bergamo), dove alle 9 il ministro dell'Interno aveva in programma un comizio. Ieri lo striscione è stato rimosso dai vigili del fuoco e l' intervento aveva scatenato infinite polemiche per la presunta censura. A Verona, lo striscione è ancora in bella mostra.



Commenti

Post popolari in questo blog

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"

Marine Le Pen: con Matteo Salvini un asse franco italiano per cambiare l'Europa