Salvini arringa la piazza sovranista: pronto a dare la vita per l'Italia

E' una piazza Duomo blindata quella che attende il comizio di Matteo Salvini, leader della Lega, a Milano. I varchi d'accesso alla piazza sono in gran parte chiuso e viene consentito l'ingresso solo da un paio di punti, dopo attento controllo da parte delle forze dell'ordine. Sul sagrato di Piazza Duomo è stato allestito un grande palco con gli slogan classici di questa campagna elettorale della Lega: l'Italia rialza la testa e Stop burocrati banchieri buonisti barconi.
In piazza, nonostante la pioggia, sono davvero tanti i militanti della Lega che si sono radunati in corso Venezia dove è partito il corteo per raggiungere piazza Duomo dove si terrà il comizio di Salvini e degli altri leader dei movimenti sovranisti alleati della Lega.
In testa al corteo ci sono numerosi sindaci ed amministratori della Lega del Nord, del Centro, del Sud, isole comprese con i mano uno striscione: Salvini ministro dei sindaci.
Non poteva non mancare striscioni come Porti chiusi, Prima l'Italia, oltre che alla bandiere azzurre della Lega Salvini Premier. Sono davvero tante anche le bandiere della Francia, in onore di Marine Le Pen, leader di Rn ed alleata della Lega.
Il comizio
"In questa piazza non ci sono estremisti, razzisti o fascisti. La differenza è tra chi guarda avanti e parla di futuro e di lavoro e chi parla di passato perché non ha un'idea di futuro. Lasciamo volentieri agli altri le paure e i fantasmi del passato. Qua c'è la politica del buonsenso, gli estremisti sono quelli che hanno governato l'Europa per 20 anni nel nome della precarietà.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal leader della Lega che ha ribadito ai presenti che viviamo in un momento storico talmente importante per liberare il continente dalla occupazione abusiva organizzata a Bruxelles da molti anni.
Chi ha tradito l'Europa, il sogno dei suoi padri fondatori, di De Gauelle e De Gaspari? I Macron, i Soros, gli Juncker che hanno costruito l'Europa della finanza e dell'imograzione icontrollato.
Se serve per voi, per l'Italia, per i miei figli, io do la vita. Non mi fermo davanti a niente e nessuno: è un impegno d'onore". Salvini dedica anche un passaggio al Papa: "A Sua Santità, papa Francesco, che oggi ha detto 'meno morti nel Mediterraneo', dico che la politica di questo governo sta azzerando i morti nel Mediterraneo con orgoglio e carità cristiana. Più mi dicono rallenta più vado avanti per difendere il mio Paese e la vita di un intero Continente, un'Europa di cui parlava Benedetto XVI. Hanno negato, ricorda Salvini, le radici giudaico-cristiane e chi nega le sue radici non costruisce nessun futuro, altrimenti rischieremmo di aprire le porte a quell'Eurabia di cui parlava Oriana Fallaci, una madre dell'Europa. Non possiamo accogliere il diverso se dimentichiamo chi siamo".

Commenti

Post popolari in questo blog

Regionali 2020, la sovranista Carmela Rescigno(Fdi) pronta a sfidare il governatore De Luca

Trieste, foibe: Salvini il 10 febbraio a Basovizza

Migranti, Bongiorno (Lega): “Basta col buonismo di sinistra,con Salvini è finita l’epoca dei radical chic"