Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2019

Fedriga in Friuli il muro di 243 km anti migranti

Immagine
Un muro di 243 chilometri al confine est, e' "un’ipotesi che si sta valutando col Viminale". E’ l’idea del governatore del Friuli Venezia-Giulia, Massimiliano Fedriga
(Lega),che  intervistato dai colleghi de Il  Fatto Quotidiano dichiara: "Certo che se
l’Europa non tutela i suoi confini noi saremo costretti a fermare l’ondata migratoria che avanza attraverso altri Paesi dell’Ue con tutti i mezzi. Non possiamo mettere poliziotti a ogni metro, anche se le misure di vigilanza, grazie al nuovo piano del Viminale, stanno dando i loro frutti".
Sara "un muro o altro", ma "dobbiamo respingere un fenomeno che attenta alla tranquillità  dei nostri concittadini, alla nostra sicurezza", replica a chi contesta l’idea.
Il governato Fedriga parla anche dello striscione per Giulio Regeni, tolto dal balcone della Regione: "sono contro l’ipocrisia. Quello striscione era una finzione. Il Pd non ha fatto nulla per capire le cause della morte di quel raga…

Sea Watch i vaticini di Vittorio Sgarbi: Carola rischia di diventare l'eroina di cattolici e sinistra

Immagine
"La ragazza rischia di diventare un piccolo mito perché è  portatrice di valori semplici di persone che comunque sono dei disperati. Lo stallo è tale che non avendola arrestata avrebbero legittimato la sua insubordinazione, arrestandola rischiano di farla divenire una vittima". Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Vittorio Sgarbi durante un dibattito che ha inaugurato ’Spoleto Arte’, a Palazzo Leti Sansi, l’esposizione organizzata da Salvo Nugnes a cui ha partecipato anche il sociologo Francesco Alberoni.  "E’ sicuro che questa figura, ha osservato Sgarbi, diventerà   ad un certo punto un riferimento non solo per una parte politica di sinistra, ma anche di un parte di cristiani. Il Papa sicuramente è  con lei, un Papa complesso che fa politica in modo ficcante anche lui in nome della sublimazione del fatto che l’uomo deve essere per forza e comunque aiutato se è in difficoltà  . E chi è più  in difficoltà   di chi…

Sea Watch, Firenze: la Lega domani in piazza a sostegno di Matteo Salvini

Con l’arresto di Carola Rackete,comandante della Sea Watch 3, ed il sequestro della nave, è stato ripristinato il senso della giustizia. I fatti ci hannodato ragione. Per questo, domani sarò presente anch’io all’evento organizzato dal mio partito in piazza Santa Maria Novella", a Firenze, a sostegno delle politiche del ministro degli Interni Matteo Salvini".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dal vicepresidente del Consiglio comunale Emanuele Cocollini.
Sulla stessa linea anche il capogruppo in Consiglio Comunale della Lega Federico Bussolin e il segretario provinciale Alessandro Scipioni che aggiungono: "Non dobbiamo come italiani permettere di violare i nostri confini e le nostre leggi
qualunque sia la nostra idea politica, e si macchiano di un grave crimine contro il diritto all’esistenza del nostro popolo tutti quegli amministratori che non tengono compatto il fronte del paese in un momento così  importante. Dom…

Fondi Lega: il 17 luglio udienza Cassazione per Umberto e Renzo Bossi

Immagine
Si terrà il 17 luglio l’udienza presso la Cassazione sul ricorso presentato dalla Procura generale di Milano che ha impugnato la sentenza della Corte d’Appello che ha assolto per improcedibilita' Umberto e Renzo Bossi.  Secondo la procura milanese, va estesa anche a Umberto Bossi e al figlio Renzo la querela presentata dal leader della Lega Matteo Salvini solo nei confronti dell’ex tesoriere del movimento Francesco Belsito, mossa che ha "sali due Bossi mentre invece l’ex tesoriere è  stato condannato a 1 anno e 8 mesi e 750 euro di multa.I tre sono imputati per l’uso a fini personali dei fondi del partito.

Domenico Barbaro(Terra di Mezzo) e l'arresto di Carola Rackete: rispetto per i combattenti, disprezzo per i manettari

Immagine
Domenico Barbaro, leader di Terra di Mezzo, movimento identitario calabrese, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook commenta l'arresto del capitano Clara Rackete definita con il termine di nemico, invitando i suoi lettori a non festeggiare, come dovrebbe essere la regola, per l'arresto di chicchessia.

Non si festeggia per l'arresto di un nemico. Non ci abbassiamo ai livelli dei gendarmi e dei "manettari".
È pagata da Soros o da altre consorterie della finanza internazionale? Non cambia nulla, lei a differenza di chi è seduto su comode poltrone o sui divani di casa si è messa in gioco e in prima fila.
Non condivido nulla delle idee e dell'azione della "Capitana" Carola, ma rispetto gli idealisti e chi rischia per le proprie idee (anche quelle che sono in antitesi alla mia visione e distruggono ciò che amo).
Rispetto i combattenti, non sopporto i probiviri e i fans delle manette.

Sea Watch 3 attracca a Lampedusa, Carola arrestata. Salvini: condotta criminale

Immagine
Scatta l’arresto per Carola Rackete la capitana della nave Sea Watch che questa notte è entrata nel porto di Lampedusa forzando il divieto di ingresso, invocando lo stato di necessità per i 40 migranti a bordo.
Subito dopo l’ingresso in porto gli uomini della Guardia di Finanza sono saliti a bordo e hanno arrestato la comandante con l’accusa di resistenza o violenza contro nave da guerra, un reato che prevede una pena da tre a dieci anni. La donna, come si apprende, è posta agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip. A questo punto salta l’interrogatorio che era previsto per oggi.
La notizia dell'arresto del capitano della Sea Watch e' stata cosi commentata dal ministro dell'interno Matteo Salvini: " comportamento criminale  della comandante della Sea Watch, che ha messo a rischio la vita degli agenti della Guardia di Finanza. Ha fatto tutto questo con dei parlamentari a bordo tra cui l’ex ministro dei
trasporti: incredibile".


Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Immagine
"Chi viola le leggi e pretende di entrare contro legge nei nostri confini, deve essere arrestato, non c’e’ niente da fare. Il fatto che i parlamentari del Partito Democratico non abbiano colto questo aspetto del problema e’ un altro atto di 
ottusità politica".
 A puntare il dito contro la delegazione diparlamentari del Partito Democratico salita a bordo della naveSea Watch 3 e’ il presidente della Regione Campania edesponente di primo piano del  Pd, Vincenzo De Luca, ai microfoni di LiraTv.
"Dovremmo distinguere l’aspetto umanitario dall’aspetto della legalità, sostiene il governo campano, per cui avrei fatto sbarcare i 42 a bordo e avrei aperto una trattativa con l’Unione Europea per distribuirli sul territorio europeo. Poi, però avrei preteso gli arresti di chi dirige, guida questa nave, dei marinai perchè l’illegalità è illegalità
 Vincenzo De Luca inoltre  scherza anche su Ordini e Delrio: "Hanno detto ’noi non scenderemo finchè non si risolve il problema’. Io evi…

Salvini: il capitano Carola fa battaglia politica sulla pelle di 40 esseri umani

Immagine
"Non si capisce perché una nave olandese con equipaggio tedesco venga in Italia, fregandosene delle leggi italiane. Mi sembra una mancanza di rispetto. In 16 giorni sarebbero andati e tornati o a Rotterdam o ad Amburgo. Evidentemente, è un  capitano e un equipaggio che fa battaglia politica sulla pelle di 40  esseri umani, non rispettando le leggi di un Paese democratico e sovrano come l’Italia". Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini rispondendo ai giornalisti da Genova sulla vicenda della nave Sea Watch 3.   
"Io, ha proseguito, non lo farei se fossi a Berlino o ad Amsterdam". Salvini ha spiegato di aver proposto da giorni una soluzione: ’che sia l’ennesimo sbarco a carico degli italiani, come accaduto negli anni passati, no - ha proseguito - è l’unica soluzione che non sono disposto ad accettare

Zaia sull'autonomia apprezzo le parole del premier Conte

Immagine
Apprezzo le parole del presidente del Consiglio Conte, perché penso che sia utile da parte sua e faccia bene ad avocare a se' la pratica, che, se non ha una direzione, rischia di restare una pallina impazzita in un flipper". Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Luca Zaia presidente del Veneto, riferendosi ai temi della autonomia.  La situazione a tratti è   imbarazzante,  rileva Zaia,  sento membri della maggioranza fare affermazioni dalle quali si capisce chiaramente che non hanno letto le carte neanche minimamente. E quindi posso dire che non ci sarà  mai nessun cadavere di Di Maio, perché il sud non sarà mai danneggiato".  "Noi, precisa Zaia, non stiamo chiedendo nulla di trascendentale: chiediamo semplicemente che Roma ci dia alcune materie da gestire direttamente in Veneto, trasferendoci l’uguale importo che vi destina. Lo chiediamo perche' crediamo di essere più  efficienti, come testimonia ad esempi…

Regeni: Salvini, non penso che striscioni cambino corso della storia

Immagine
Sono scelte locali, faccio il ministro dell’Interno e non il governatore del Friuli Venezia Giulia,  non mi occupo di striscioni". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini rispondendo ad una domanda circa l'avvenuta rimozione dello striscione dedicato a Giulio Regeni, il ricercatore torturato ed ucciso in Egitto.
Credo, precisa il leader leghista, che ai genitori di Regeni interessi avere giustizia e che si continui a fare pressioni sul governo dell'Egitto. Non penso che gli striscioni possano cambiare il corso della storia.




Strage di Ustica 39 anni dopo, Fratelli d'Italia chiede al Governo Conte una commissione d'inchiesta

Immagine
Trentanove anni senza giustizia per una delle pagine piu' oscure della nostra storia repubblicana. Fratelli d’Italia aveva presentato, unico partito, una propostadi legge nel 2014, ripresentata in questa legislatura nel 2018 in entrambi i rami del Parlamento, per chiedere l’istituzione di una commissione d’inchiesta per fare luce su questa strage.
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Giorgia Meloni leader indiscussa di Fratelli d'Italia pronunciate in occasione del trentanovesimo anniversario della strage di Ustica.
Chiediamo al presidente Fico e al presidente Casellati, conclude Giorgia Meloni, di
calendarizzarla prima possibile per consentire di rompere il muro di omertà   che nessuna altra forza politica, oltre a FdI, ha avuto il coraggio di voler infrangere".



Sea Watch: Gasparri, provocazione politica all'Italia

Immagine
Quella della Sea Watch è stata una sfida al nostro Paese fatta da veri e propri militanti politici dediti alla provocazione. Hanno volontariamente ignorato altre
soluzioni dirigendosi direttamente a Lampedusa.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia 
L'Italia non può essere l'approdo, secondo il senatore azzurro, di tutte le disperazioni e non può tollerare questo atteggiamento di sfida da parte di una organizzazione non governativa tedesca che batte bandiera olandese e che di fatto sostiene il traffico degli scafisti.
Fuori, conclude Gasparri, i provocatori ed i clandestini dall'Italia.



Delrio(Pd): un disumano Salvini tiene in ostaggio 42 profughi

Immagine
"Ci aspettiamo un gesto di umanita’ e di buon senso, qui non si tratta di discutere la legittimita’  delle politiche sull’immigrazione del governo, di quello parleremo in altra sede e chiederemo perche’ siamo arrivati fino a questo punto e se e’ vero che le politiche  dell’immigrazione possano essere gestite essendo assenti dai tavoli europei e convincendo gli italiani che c’e’ una emergenza assoluta quando gli sbarchi erano gia’ diminuiti del 85%.  Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Graziano Delrio, capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati che si trova a Lampedusa insieme ad una delegazione di deputati al fine di monitorare la situazione della nave Sea Watch. Il problema oggi e’ se ’restiamo umani’ o se invece pensiamo di fare la politica dell’immigrazione sulla pelle di 42 persone. Resteremo a Lampedusa fino a quando ai naufraghi della Sea watch non sara’ consentito lo sbarco

Sea Watch, De Magistris: Salvini dichiara guerra all'umanità giugno

Immagine
"Salvini schiera armi e soldati contro la Sea Watch, la sua capitana forte e coraggiosa a cui va il mio incondizionato sostegno, e alcune decine di sorelle e fratelli disperati e allo stremo".
Parole chiare, dirette,che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte sul proprio profilo Twitter, da Luigi De Magistris sindaco di Napoli.
Il governo, conclude il primo cittadino partenopeo, dichiara guerra all'umanità, all'amore e alla vita. Vergogna.

Mara Carfagna: Berlusconi un leader, Salvini un buon capo partito

Immagine
"Silvio Berlusconi non esce di scena, altre volte probabilmente ha provato a farlo, ma resta il leader del centro destra. Ha avuto la capacità di fare la fortuna del suo partito e del Paese".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Mara Carfagna, coordinatrice nazionale di Forza Italia, pronta a a candidarsi ad eventuali primarie del partito per la scelta del nuovo segretario nazionale, intervistata per lo speciale de l'Aria che Tira, il programma di approfondimento politico in onda su La7.
La deputata azzurra ha distinto tra leader e capi del partito, anche bravissimi, che però fanno la fortuna solo del proprio movimento. Salvini, è un bravissimo capo partito, elogiando il leader della Lega sulla politica dell'immigrazione condotta dal governo di cui è ministro dell'Interno, criticandolo per aver lasciato al Movimento Cinque Stelle i temi economici.






Salvini, la procedura d'infrazione nei confronti dell'Italia è scelta politica dell'Ue

Immagine
Una procedura d'infrazione all'Italia da parte di Bruxelles? "Non me lo auguro. Preoccupa chiunque: sarebbe una scelta politica non economica perché l'Italia dei 28 Paesi Ue è il terzo che paga di più.
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dal ministro dell'interno nonché leader della Lega Matteo Salvini nel corso della trasmissione di approfondimento politico Carta Bianca in onda su Rai Tre.
Noi siamo, precisa Salvini, tra quelli che pagano di più, poi vedersi mettere le dita negli occhi... Non voglio passare per fesso".


Edmondo Cirielli(Fdi): le carceri italiane sono un colabrodo grazie alla ridicola gestione del governo Lega M5S

Immagine
A Trapani, un albanese di 34 anni,arrestato per traffico di droga, è evaso ieri dal carcere. A Benevento tre agenti sono stati aggrediti. Ormai le carceri
italiane sono un colabrodo. Abbandonate dal governo e insicure
per la polizia penitenziaria"
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Edmondo Cirielli, questore della Camera dei Deputati ed esponente, di primo piano, di Fratelli d'Italia.
Se non fosse per le continue aggressione agli agenti, precisa l'esponente del movimento politico guidato da Giorgia Meloni, ci sarebbe da ridere per la ridicola gestione del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Ma noi, ricorda Cirielli, non ci stancheremo mai di denunciare il fallimento del governo Lega Movimento Cinque Stelle sulla politicamente carceraria. Un fallimento che sembra aver già superato, di gran lunga quello dei governi di centro sinistra guidati da esponenti del Partito Democratico.

Sondaggi, nuovo record per la Lega 37,3%. Centro destra unito oltre il 50%

Immagine
Sono passate poco più di 4 settimane da domenica 26 maggio, giorno in cui milioni di italiani si sono recati alle urne per eleggere i parlamentari europei e nonostante lo scontro quotidiano, per lo più sui temi economici con il Movimento Cinque Stelle, Matteo Salvini fa segnare un nuovo record nei sondaggi per la Lega.
Lo certifica la rilevazione di Swg realizzata per il Tg di La7 diretto da Enrico Mentana, che come tutti i lunedì ha rilevato le quotazioni dei maggiori partiti nel corso del telegiornale delle ore 20.
Se vi votasse oggi, la Lega raccoglierebbe il 37,3% dei consensi, aumentando di uno 0,3% rispetto alla scorsa settimana. Il Partito Democratico, stabilmente secondo partito d'Italia è al 22,6% ed è in leggera crescita +0,1%.
Medaglia di bronzo per usare un termine caro agli appassionati delle Olimpiadi, spetta al Movimento Cinque Stelle che è al 18% in leggero calo dello 0,3% rispetto alla rilevazione della scorsa settimana.
Forza Italia, è stabile al 6,6% mentre Fra…

Sassuolo rimosso lo striscione in ricordo di Regeni. La Lega: serviva solo a lavarsi la coscienza

Immagine
“È paradossale che ci si ricordi della drammatica vicenda di Regeni solo quando viene rimosso un cartellone dopo che, per tre anni, poco o nulla è stato fatto, anche da parte di quella sinistra che ora sbraita".Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Luca Volpari commissario cittadino e Giovanni Gasparini segretario comunale della Lega a Sassuolo. Siamo alle solite, sostengono i due esponenti del Carroccio, per il Partito Democratico contano le apparenze e non la sostanza e quello striscione serviva solo a lavarsi le coscienze, militando una azione  che nella pratica non ha avuto nessun effetto e non ha nemmeno veicolato nel modo giusto il messaggio”. “La vicenda dimostra ancora una volta la distanza del centro sinistra dalle problematiche locali. Lo striscione, dicono Volpari e Gasparini , esposto ormai da 3 anni, simbolo di una campagna di sensibilizzazione sulle vicende che hanno portato alla morte di Regeni evidentemente n…

Il consiglio di Toti alla Lega: gli striscioni per Giulio Regeni non devono essere rimossi

Immagine
"Lo striscione per Giulio Regeni io l’avrei lasciato, non vedo per quale ragione rimuovere una cosa che è nelle coscienze di tutti, per cui abbiamo bisogno di sapere la verità.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal presidente della Regione Liguria e coordinatore di Forza Italia Giovanni Toti, nel corso della trasmissione di approfondimento politico Agorà in onda su Rai 3.
Il coordinatore nazionale di Forza Italia critica la decisione del presidente della regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e del sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani (Lega) di rimuovere gli striscioni gialli per Giulio Regeni dai palazzi istituzionali.
"Siamo un grande Paese, conclude Toti, dobbiamo rispettare l’Egitto, abbiamo
accordi economici importanti, ma non significa non pretendere la verità  da un Paese che tra l’altro dovrebbe essere per molti aspetti nostro alleato"

Migranti, Salvini sfida l'Olanda: siete responsabili per la Sea Watch

Immagine
"Vi riteniamo responsabili per Sea Watch» Poche e chiare parole, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte dal ministro dell'interno Matteo Salvini in una lettera indirizzata al governo olandese.
La nave denominata Sea watch 3, dell'omonima Organizzazione non governativa tedesca, batte bandiera dei Paesi Bassi. Ed è ferma da 12 giorni, al limite delle acque territoriali davanti a Lampedusa, con una quarantina di migranti a bordo.
«Gentile collega - scrive Salvini ad Ankie Broekers-Knol, Segretario di Stato per la Sicurezza e la Giustizia a L'Aja - la nave, rifiutando il POS (Porto di sbarco sicuro, nda) indicato dalle competenti Autorità libiche, ha deciso di far rotta verso l'Italia per l'individuazione del porto di sbarco, in spregio al riparto delle competenze e alla normativa in materia». Tripoli è in guerra, ma i talebani dell'accoglienza avrebbero dovuto portare i migranti in Tunisia, il porto sicuro più vicino.
Salvini …

Di Battista l'europeista: mi fido ciecamente di Conte, difficile lavorare con la Lega

Immagine
Le parole del leghista Alberto Bagnai, che aveva paragonato gli atteggiamenti dell'Europa ai 'metodi mafiosi' "sono estremamente forti e non so se sono utili per portare avanti la trattativa con l'Europa", ma "trovo sconvolgente la possibilità che venga aperta una procedura di infrazione per un debito creato da altri governi".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dall'ex deputato del Movimento Cinque Stelle Alessandro Di Battista ai microfoni di 'Mezz'ora in più', il programma di approfondimento politico condotto da Lucia Annunziata in onda ogni domenica pomeriggio su RaiTre.
"La mia idea, dichiara Di Battista  è che in questo momento, come fa un'impresa, per uscire dalla crisi bisogna investire di più".
 "Non sono mai stato un antieuropeista, precisa l'ex deputato dei Cinque Stelle, ho sempre considerato l'Europa unita un'opportunità, anche per cont…

Rogeredo dopo l'eroina la festa de l'Unita': il post choc del leghista Bastoni

Immagine
La prossima festa de l'Unita' storico quotidiano comunista fondato nel 1924 da Antonio Gramsci chiuso nel giugno del 2017 non si svolgerà  nel centro di Milano ma nel quartiere periferico di Rogeredo.
Un segnale chiaro, a detta degli organizzatori, di attenzione nei confronti  dei quartieri periferici delle grandi città.
La scelta del boschetto di Rogeredo come location per la prossima festa de l'Unita non trova il gradimento del consigliere regionale della Lega Max Bastoni che in un post arricchito da una foto su Facebook dichiara Dopo l'eroina il Festival de l'Unita' aumenta il degrado  al Boschetto di Rogeredo.
Parole politicamente scorrette, quelle pronunciate  dal consigliere regionale  leghiste che  scataneranno sicuramente polemiche politiche da parte di esponenti politici democratici

Nello Musumeci: ci penso io a far vincere la Lega al Sud

Immagine
"Ci penso io a far vincere Salvini al Sud". Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Nello Musumeci, governatore della Sicilia nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano torinese La Stampa.
Il governatore della Sicilia chiede al vice premier leghista di rompere subito con il Movimento Cinque Stelle e di andare al voto. Salvini, secondo Musumeci, deve trovare l'orgoglio, la forza e la risolutezza per rompere questo patto assolutamente anomale e fuori da ogni normale logica politica con il Movimento Cinque Stelle andando al voto subito. La politica, precisa Musumeci, non può basarsi solo su un accordo di programma, né si governa con un contratto a prescindere dalle affinità  culturali. Il centro destra ricorda il governatore della Sicilia è maggioranza morale in Italia ed il modello di successo della Sicilia come di altre realtà del paese non può e non deve rimanere limitato a singole esperienze locali, deve dive…

Di Battista(M5S): non so se il governo dura, Salvini per interesse personale manda tutto all'aria

Immagine
"Il governo dura? Non lo so: perché  Salvini che provoca ogni giorno, tutti i giorni. E
sono convinto che nella logica di Salvini ci sia l’idea di mandare tutto all’aria per mero tornaconto personale.
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Alessandro Di Battista esponente di primo piano del Movimento Cinque Stelle.
Questo, precisa  Di Battista, sarebbe davvero  molto grave perché  conta molto di più  l' interesse del Paese che quello privato di una forza politica".

Diritti civili per De Magistris il governo Lega Cinque Stelle incita all'odio

Immagine
"Le aggressioni di cui sono vittime le persone della comunità  Lgbt "sono un fenomeno che puo' essere arginato".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Luigi De Magistris sondaco di Napoliin occasione del Mediterranean Pride of Naples.
"Serve però  una rivoluzione culturale e dei diritti. Questo Governo, precisa De Magistris,  incita all’odio, alla caccia al diverso, tutto questo clima discriminatorio, di rancore e odio, non aiuta per nulla".
"Sono aumentate le violenze fasciste contro le persone fragili, le violenze anche per chi lotta per le libertà  civili contro ogni forma di discriminazione, ha aggiunto  il primo cittadino partenopeo, ed è evidente che c’è una responsabilità  politica e morale anche di chi all’interno di questo Governo alimenta politiche di questo tipo". "Questa piazza, conclude De Magistris  completamente antitetica anche al concetto di
’comunione’ di questo govern…

Zingaretti al Corriere della Sera: perché è falso che la Lega di Salvini difende gli italiani”

Immagine
In una lettera inviata al Corriere della Sera Nicola Zingaretti, governatore della regione Lazio e segretario nazionale del Partito Democratico denuncia i disastri combinati del governo Lega Movimento Cinque Stella e lancia un ’appello: “Si faccia avanti chi vuole fermare questa deriva”

Salvini alza la voce. Per ora questo atteggiamento piace, ma il costo di questo chiasso è immenso. Non è vero che la Lega difende gli italiani: le sue politiche li rendono più deboli e vulnerabili”.
Inizia così l’intervento di Nicola Zingaretti pubblicato oggi sul Corriere della Sera, nel quale il segretario del principale partito della coalizione di centro sinistra elenca “i danni creati in questo anno di governo”, coperti dai polveroni continuamente alzati perché non vogliono assumersi la responsabilità.

50mld di debiti in più in un anno
“Il bilancio di un anno è disastroso: 50 miliardi di euro di debiti in più”, inizia la lista Zingaretti, che aggiunge: “Hanno azzerato la crescita, diminuiscono …

Migranti: Gasparri, grazie al governo Lega Cinque Stelle in Italia porti chiusi ma non troppo.

Immagine
Condivido la politica della fermezza nei confronti della Sea Watch e il no all’attività delle Ong eagli sbarchi illegali. Ma non riesco a capire come si coniughi questa fermezza con il fatto che cento clandestini siano sbarcati in queste ore a Lampedusa. Porti chiusi, ma non troppo, si potrebbe ribattezzare la politica governativa. Ad alcuni chiusi, ad altri aperti. La fermezza deve essere a
trecentosessanta gradi".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia secondo il quale "le espulsioni e il rimpatrio dei clandestini devono essere avviati e non cancellati e la determinazione ci deve essere nei confronti di quelle Organizzazioni non Governative che fiancheggiano i trafficanti di persone, ma anche nei confronti di altri tipi di sbarchi.
La politica porti chiusi ma non troppo, conclude Gasparri, praticata dal governo giallo verde non è per niente seria.














Unione Europea, Salvini: la procedura d'infrazione sarebbe un attacco politico

Immagine
"Mi rifiuto di pensare che uno dei aesi che paga di piu' nell’Unione Europea  venga sanzionato come l’ultimo della classe per aver rispettato regole europee che ci stanno portando, disoccupazione, precarietà  e debito".  Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Matteo Salvini vice premier del governo Conte e ministro dell'interno sul rischio che l'Unione Europea avii  una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia per debito eccessivo.  "Non la prendo, dichiara Salvini,nemmeno in considerazione questa ipotesi. Se arrivasse sarebbeevidentemente un attacco politico basato su antipatia politica e non sui numeri".

Fontana, la famiglia deve tornare ad essere il motore della nostra crescita

Immagine
Il collega Antonio Rapisarda, dalle colonne de Il Tempo, storico quotidiano romano intervista il ministro per le politiche della famiglia  Lorenzo Fontana vice segretario federale della Lega sostenitore dell'idea forza che la famiglia sia il motore della crescita del nostro paese.
Ministro Lorenzo Fontana, l’Italia è uscita dalla recessione economica ma – come ha registrato l’Istat - è vittima di quella “demografica”. Che segnale è?

«La recessione demografica è l’esito drammatico di una parabola globalista che ha portato alla disgregazione dei valori, del sostegno alle reti sociali, di cui la famiglia era cardine. Dal 1977 il Paese non ha più toccato il livello di sostituzione (2,1 figli per donna, ndr)».

Immaginiamo che questo rappresenti un nodo fondamentale per la Lega e per lei, titolare del dicastero della Famiglia.
«Da padre, da ministro e da vicesegretario federale della Lega dico che la famiglia, per noi, è una priorità assoluta, perché è il nucleo delle nostre comunità, ha u…

Mara Carfagna con me Forza Italia non sarà mai succube della Lega di Salvini

Immagine
"I rapporti si sono rovesciati, è vero. Ma ciò non significa essere più deboli, o dover subire una sudditanza psicologica nei confronti della Lega. Io immagino una Forza Italia alleata ma non succube, penso che noi ancora rappresentiamo
il punto di equilibrio dell’alleanza, il contrappeso moderato ad alcuni estremismi, e non mi riferisco solo al linguaggio". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quee pronunciate da Mara Carfagna neo coordinatrice del movimento politico fondato da Silvio Berlusconi insieme al governatore della Liguria Giovanni Toti nel corso di una intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica.
Mara Carfagna parla anche della sua ascesa ai vertici del partito dichiarando: " io non la vivo come una rivincita personale, anzi penso che sia una sfida collettiva. Certo mi emoziona e mi gratifica. Oggi Forza Italia si rimette in moto e sento su di me l'onore e l'onore di indicare la strada ad una comunità disorien…

La Lega alla conquista di Roma con 3 candidate a sindaco pronte a spodestare il Campidoglio alla Raggi

Immagine
Mancano 2 anni alle prossime elezioni comunali a Roma e Matteo Salvini, dopo mesi di polemiche e di botta e risposta con il sindaco Virginia Raggi, ha deciso di lanciarsi alla conquista del Campidoglio, governato da un monocolore a cinque stelle. Dopo l'ottimo risultato conseguito alle ultime elezioni europee di domenica 26 maggio, grazie al consenso di oltre 285 mila romani pari al 25,78% Salvini lancia la propria sfida per la conquista del governo della città eterna come ci racconta, in un interessante articolo, il collega Alessandro Parodi dalle colonne di Open, il giornale virtuale fondato dal collega Enrico Mentana.

Le mosse di avvicinamento di Salvini
Ora però, per passare dalla teoria alla pratica, il titolare del Viminale ha davanti un nodo non semplice da sciogliere: quello di trovare una figura che possa avere delle reali chance di diventare il primo cittadino (o, come vedremo, la prima cittadina) della Città Eterna. Qualche mese fa lo stesso Salvini aveva dichiarato: «Qua…

Salvini premio Nobel per la pace: la proposta dei sovranisti tedeschi di Afd

Immagine
"Addirittura candidato al Nobel per la Pace? Ma grazie". Con queste poche parole il vice premier del governo Conte e ministro dell'interno Matteo Salvini replica alla proposta di candidarlo per il prestigioso riconoscimento.
A proporlo è stata Beatrix von Storch, vicecapogruppo di Alternativa per la Germania (AfD) al Bundestag.
Secondo l’esponente del partito sovranista tedesco, Salvini "ha condotto una politica efficace di stabilità per l’Europa e per il salvataggio di migliaia di vite, un esempio che gli altri dovrebbero seguire".



Roberto Saviano: il ministro Salvini dimentica i bambini morti in mare

Immagine
"Noi viviamo in un paese in cui c’e’ un ministro che spesso parla dei suoi figli, si dichiara padre e non sa che quando si muore, i bambini l’ultima parola che 
pronunciano è mamma perchè un bambino quando e’ spaventato, quando sta bevendo l’acqua e sta annegando e’ la madre che chiama. E’ impensabile che questo non sia un pensiero che attraversi le persone che devono raccontare e avere a che fare con queste tragedie, ci sono poi troppi crocefissi baciati".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Roberto Saviano, riferendosi al ministro dell'interno nonché leader della Lega Matteo Salvini, intervenendo all'apertura del Web Marketing Festival.
Durante il suo discorso sul tema dell'immigrazione lo scrittore era accompagnato da alcune foto tragiche che raccontavano le tragedie in mare degli ultimi anni.


Francesco Giubilei(Nazione Futura) sabato presenta ad Ercolano il suo nuovo libro: Europa sovranista

Immagine
Sabato 22 giugno presso il caffè letterario Scuderie di Villa Favorita ad Ercolano, in provincia di Napoli la sezione napoletana di Nazione Futura, il think tank di area conservatrice ha organizzato la presentazione del nuovo libro di Francesco Giubilei, Europa sovranista da Salvini alla Meloni da Orban a Le Pen.
L'iniziativa della sezione napoletana di Nazione Futura ci viene presentata, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa che riportiamo volentieri.




Europa Sovranista’’ è così intitolato l’ultimo fatica letteraria di Francesco Giubilei, presidente di Nazione Futura, think tank di area conservatrice volto a favorire il dibattito politico culturale e l’aggregazione di varie anime della società civile accomunate da valori e ideali comuni. La sezione napoletana di Nazione Futura ha organizzato una presentazione del libro, che si terrà sabato 22 Giugno ad Ercolano, presso il Caffè Letterario delle Scuderie di Villa Favorita. “L’attività di Nazione Futura si struttur…

Sondaggi, Lega primo partito con il 35%Forza Italia sorpassa Fratelli d'Italia

Immagine
Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato nella giornata di giovedì 20 giugno nel corso della trasmissione di approfondimento politico Agorà condotta da Serena Bertone, in onda su Rai Due se si votasse oggi la Lega sovranista e nazionalista di Matteo Salvini sarebbe il primo partito con il 35% dei voti.Al secondo posto, distaccato di poco più di 10 punti percentuali c'è il Partito Democratico che si attesterebbe al 24,4% dei consensi.
Medaglia di bronzo, per usare un termine caro agli appassionati delle Olimpiadi c'è il Movimento Cinque Stelle con il 17,9% dei consensi.
Forza Italia torna ad essere la seconda forza del centro con l'8% dei consensi, mentre i sovranisti e conservatori di Fratelli d'Italia si attestano al 7%.
Più Europa, il raggruppamento politico guidato dalla storica leader dei radicale Emma Bonino e dal sempre eterno democratico cristiano Tabacci arriverebbe al 2,7% mentre la Sinistra, antagonista al Partito Democratico conquisterebbe il 2%.




Salvini: con l'Europa nessuno scontro. Vogliamo rimettere al centro della azione politica il lavoro

Immagine
"Mai avuto scontri o litigi con l'Europa. Vogliamo rimettere al centro della nostra azione politica il diritto al lavoro, alla salute, al risparmio degli Italiani"
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal ministero degli interni Matteo Salvini nel corso di un suo intervento a Radio Uno.
Proverò, dichiara il leader legista, a rispettare i vincoli in attesa di cambiarli. Vincoli che hanno raddoppiato il debito pubblico negli ultimi anni.
D'altronde, conclude Salvini, se l'italiano non lavora, non paga le tasse ed il debito conseguenzialmente cresce.

Catanzaro, al via gli stati generali della Lega: parteciperà anche il parlamentare Vincenzo Sofo

Immagine
Domenica 23 giugno presso l'Auditorium Casalinuovo, a Catanzaro, con inizio previsto per le ore 17:00 ci saranno gli Stati Generali della Lega.
Una iniziativa fortemente voluta dell'onorevole Christian Invernizzi, da poco nominato commissario regionale del partito al posto del deputato Domenico Furgiele, uscito ridimensionato grazie alla mancata elezioni al Parlamento Europeo dei candidati da lui sostenuti, al fine di riorganizzare, seguendo criteri di competenza, merito, radicamento sul territorio, il Carroccio in Calabria.
Agli stati generali della Lega parteciperà  anche Vincenzo Sofo, fondatore de Il Talebano, il laboratorio politico culturale che opera attorno al progetto di Salvini  al fine di riaggregare l'area della destra politica, per costruire un grande movimento identitario e sovranista,  eletto al Parlamento Europeo grazie al consenso di oltre 32 mila elettori del collegio meridionale.
Partecipazione che ci viene confermata da un post pubblicato sulla sua pa…

Sul carroccio sudista ex di Berlusconi e Meloni ma troppi litigi e Salvini manda commissari dal Nord

Immagine
(G.p) Il collega Carlo Porcaro, dalle colonne del Quotidiano del Sud, l'Altra voce dell'Italia, diretto da Roberto Napoletano, in un interessante articolo che riportiamo per intero, descrive la variegata composizione della Lega al Sud Italia e la sua eccessiva litigiosità interna. Una litigiosità tra gruppi composti per lo più da orfani del Movimento Sociale Italiano e della destra di governo che fu, incarnata da Alleanza Nazionale e da ex Forza Italia che Matteo Salvini vuole combattere mandando commissari provenienti dal Nord in modo da organizzare, anche al Sud, il partito in maniera più efficiente e produttiva. Il collega Carlo Porcaro, che a differenza di tanti colleghi, conosce la deontologia professionale, correttamente cita Il Sovranista, il giovane blog da me diretto, quando parla di Vincenzo Sofo, simpaticamente ribattezzato dal blog con l'appellativo di Talebano Calabrese. Per Carlo Porcaro per fortuna  Cita non è la scimmia fedele compagna di Tarzan, ma una re…