Regeni: Salvini, non penso che striscioni cambino corso della storia


Sono scelte locali, faccio il ministro dell’Interno e non il governatore del Friuli Venezia Giulia,  non mi occupo di striscioni". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini rispondendo ad una domanda circa l'avvenuta rimozione dello striscione dedicato a Giulio Regeni, il ricercatore torturato ed ucciso in Egitto.
Credo, precisa il leader leghista, che ai genitori di Regeni interessi avere giustizia e che si continui a fare pressioni sul governo dell'Egitto. Non penso che gli striscioni possano cambiare il corso della storia.




Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini