Dal Pd alla Lega: il nuovo matrimonio politico del consigliere Minchella. Il senatore leghista Fusco smentisce: sono illazioni

Da segretaria cittadina del Partito Democratico a punta di diamante della Lega 3.0 sovranista e nazionalista di Matteo Salvini? Può sembrare fantapolitica ma potrebbe presto diventare una realtà.
Nel destino di Martina Minchella, esponente di spicco del Partito Democratico di Viterbo, considerata donna di fiducia dell'ex ministro Giuseppe Fioroni, si vede sempre più vicino il matrimonio politico con il partito di Salvini.
Voci insistenti assicurano che ieri sera il gotha della Lega viterbese, capitanata dal senatore Umberto Fusco, si sarebbe riunito per discutere non tanto dell'opportunità di accogliere a braccia aperte quella che per anni è stata una nemica politica, bensì dei tempi. Tempi che, dopo la riunione di ieri, si sarebbero fatti ancora più corti.
L'ufficializzazione del passaggio della consigliera comunale, eletto nel Partito Democratico ed approdato nel gruppo misto a Palazzo dei Priori, dovrebbe arrivare nelle prossime settimane.
Ma a 24 ore della riunione il senatore leghista Umberto Fusco, nel coordinamento regionale della Lega, smentisce «categoricamente che Martina Minchella sia passata o sia in procinto di passare alla Lega. Sono senza fondamento le voci che riguardano una mia presunta riunione, tenuta nella serata di ieri dove avremmo, con i colleghi di partito, ragionato delle tempistiche di questa operazione

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera