Foto dell'indagato bendato, il ministro Salvini minimizza: l'unica vittima è il carabiniere ucciso"

Non poteva non far discutere il caso della foto dell'indagato per la morte del carabiniere Mario Cerciello Rega bendato dopo l'arresto in una stazione dell'Arma.
La Lega ha minimizzato la gravità del caso. "Adesso si apre un'indagine perché era ammanettato e bendato? Siamo seri", afferma Gian Marco Centinaio, ministro dell'Agricoltura, di fronte all'indagine interna annunciata dai verti dell'Arma.
Nicola Molteni, sottosegretario all'Interno precisa: io sto tutta la vita con le forze dell'ordine, naturalmente poi chi sbaglia paga ma l'errore di uno non può gettare fango di tutti.
Posizioni confermate e rilanciate, in gran stile, dopo poco tempo, da Matteo Salvini, ministro dell'Interno del governo Conte e leader indiscusso della Lega che dichiara: a chi si lamenta della bendatura di un arrestato, ricordo che l'unica vittima per cui piangere è un uomo, un figlio, un marito di 35 anni, un Carabiniere, un servitore della Patria morto in servizio per mano di gente che, se colpevole, merita solo la galera a vita. Lavorando. 



Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Carabiniere ucciso, la democratica Pinotti: da Lega e Fratelli d'Italia parole di odio xenofobo