Migranti, De Magistris accusa il governo di crimini contro l'umanità

"Non possiamo essere lasciati soli dall'Europa, ma Roma si deve fare carico di una emergenza che è diventata ordinarietà . Però, c’è anche da dire che una parte importante d’Italia, sicuramente Napoli,non può essere complice di fronte a crimini contro l’umanità con un paese che vuol andare alla rovescia sostenendo che chi salva vite umane deve essere arrestato e chi lascia per giorni persone a 50 gradi in balia del mare e in balia dello Stato che è il depositario della legalità  formale".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Luigi De Magistris, sindaco di Napoli a margine di un convegno intitolato: Lampedusa ed il Mediterraneo, le vie della bellezza e dell'accoglienza, organizzato con il patrocino dell'Ordine dei giornalisti, Federazione nazionale della Stampa Italiana e Assostampa siciliana, nell'ambito del Premio Giornalistico internazionale Cristina Matano.
Noi siamo, precisa De Magistris, per i diritti, per la giustizia, per l'umanità perché il mar Mediterraneo torni ad essere un mare di incontro tra popoli, culture, religioni, razze e non un mare di sangue.




Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera