Prima i toscani, ultimo l'Italiano.I consiglieri regionali della Lega protestano ma sbagliano la divisione in sillabe

"Prima i toscani". La regionalizzazione del prima gli italiani, slogan in perfetto stile leghista quello che sei consiglieri regionali del partito della Lega hanno esibito su altrettante t-shirt per protestare contro una proposta di legge per l'assistenza sociale ai migranti voluta dalla giunta del governatore democratico Enrico Rossi. Se non fosse che la divisione in sillabe della frase, stampata sulle t-shirt, è sbagliata: "Pri-ma i Tos-ca-ni" invece della formula corretta "Pri-ma i To-sca-ni". Un errore da matita rossa che neanche bambini delle elementari commettono, che non è passato inosservato sui social, con la pagina satirica de "I socialisti gaudenti" che per prima ha fatto notare lo strafalcione. Impresso a caratteri cubitali, sopra il simbolo della Lega, sulle magliette dei consiglieri Elisa Montemagni, Luciana Bartolini, Roberto Salvini, Jacopo Alberti, Roberto Biasci e Marco Casucci.Un errore che è diventato subito anche terreno di scontro politico, con il sindaco di Firenze, Dario Nardella che ha rilanciato la foto commentando "Da Firenze, città di Dante io direi: PRIMA L’ITALIANO!!!!!!!!! To-sca-ni. Segnatevelo magari per la prossima volta

Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini