Putin al Corriere svela un arcano: Russia Unita ha contatti con la Lega sin dal 2014

Mentre Vladimir Putin si appresta a visitare Roma, in dieci ore ricche di impegni e di incontri, il Corriere della Sera mette in evidenza le sue parole in un’intervista scritta a tutto tondo, che va dai rapporto con gli Stati Uniti, alla guerra nel Donbass, passando per i rapporti con la Lega di Matteo Salvini.
Proprio al ministro dell’Interno italiano è dedicato un passaggio. Putin ricorda che i legami tra politici in Russia avvengono esclusivamente su base inter partitica. Quindi è Russia Unita, il partito di riferimento del presidente, ad intrattenere relazioni con la Lega di Matteo Salvini: «La Lega e Matteo Salvini sono attivi sostenitori del ripristino della piena cooperazione tra Italia e Russia – dice Putin -. Sin dal 2014, da quando cioè ci siamo incontrati a Milano, il signor Salvini e i rappresentanti del suo partito mantengono contatti con i colleghi russi interessati alla cooperazione con i propri partner italiani». Oltre a questa domanda, tuttavia, il presidente russo esclude categoricamente che ci siano state mai influenze del suo Paese nelle elezioni in altri Stati, mostrando come esempio paradigmatico quanto accaduto in Usa.
Il nuovo alleato italiano di Vladimir Putin, non gli consente tuttavia di dimenticare il suo rapporto molto solido con l'ex premier Silvio Berlusconi, che il presidente russo definisce un politico di statura mondiale con cui ha rapporto su base pluriennale: «Non riusciamo a incontrarci spesso – ha scritto Putin – ma quando tale opportunità si presenta, lui non si permette mai di discutere di questioni di politica interna».

Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Migranti, Casarini: “Torniamo in mare battendo bandiera italiana”. Calderoli(Lega) Casarini rischia la galera, buona crociera