Roma, carabiniere ucciso da 2 magrebini. Salvini propone i lavori forzati a vita per l'assassino

Caccia all'uomo a Roma per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un carabiniere a coltellate.Sono sicuro che lo prenderanno e che pagherà  fino in fondo la sua violenza.
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dal ministro dell'Interno Matteo Salvini commentando l'accoltellamento a morte di un carabiniere da parte di un magrebino.
Lavori forzati in carcere finché campa è quanto, in conclusione richiede il ministro dell'interno Salvini  riesumando una misura di sicurezza detentiva figlia  del passato del codice Rocco.
 Una misura che prevede l'obbligo per il detenuto di zappare la terra, raccogliere ortaggi, tagliare la legna. Un provvedimento desueto, applicato in rarissimi casi, chiamato con il termine ergastolo bianco.
Da modesto operatore dell'informazione, una domanda mi sorge spontanea: può un ministro dell'Interno, in campagna elettorale permanente,  a processo non ancora iniziato, proporre una pena come lavori forzati a vita per l'assassino di un carabiniere, sostituendosi nel ruolo dei magistrati. Francamente credo di no. 


Commenti

Post popolari in questo blog

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Carabiniere ucciso, la democratica Pinotti: da Lega e Fratelli d'Italia parole di odio xenofobo