Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2019

I consigli della Polverini a Salvini: il centro destra vincente è liberale, europeista, atlantista

Immagine
"Consiglio a Matteo Salvini di votarsi a San Giuseppe da Copertino, protettore degli studenti, considerato che se davvero pensa di andare al voto nazionale e locale da solo, ha urgente bisogno di ripetizioni di matematica oltre che di sintassi e grammatica politica. Nessuno in Forza Italia ha mai immaginato di porre fine alla coalizione di centrodestra e mai ha pensato di porre fine alla collaborazione con la Lega"
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, scritte in una nota, diffusa alla stampa da Renata Polverini ex leader sindacale dell'Unione Generale del lavoro, il principale sindacato di destra, già governatrice della Regione Lazio, ora deputata di Forza Italia.
Ancora ieri, ricorda l'esponente azzurra, Berlusconi che rappresenta tutti noi, ha detto con chiarezza, che per Forza Italia il centro destra è radicalmente alternativo alla sinistra e sarà con fermezza all'opposizione del governo che sta nascendo.
"Occorre però es…

Zaia, in piazza per la rivoluzione gandhiana e non violenta

Immagine
"Chi mi conosce sa che quando parlo di rivoluzione io intendo la rivoluzione della democrazia, quel cambiamento, anche epocale, che viene dalla forza delle
idee e dall'impegno politico. Se qualcuno pensa che io mi possa riferire alla iconografia e alla pratica della rivoluzione violenta e cruenta, o non conosce la mia storia politica, o è in malafede". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Luca Zaia, governatore del Veneto, tornando sulle precisazioni fatte ieri sera alla festa della Lega a Conselve, in provincia di Padova.
A chi mi ascoltava, precisa Zaia, ho detto che è il momento di scaldare i motori per tornare sulle piazze con i gazebo, insieme ai cittadini.
D'altronde la nostra unica forza è sempre stata quella di essere al fianco della gente.
Il mio, conclude Zaia, non è un messaggio sovversivo o una chiamata alle armi Se uso questo termine intendo una rivoluzione gandhiana e non violenta


Crisi di governo, Finacial Times: Salvini in un angolo dopo mosse sbagliate

Immagine
Il Financial Times il principale giornale economico finanziario del Regno Unito continua ad occuparsi della crisi politica italiana con addirittura due pezzi in seconda pagina da Roma, uno di cronaca dedicato alle richieste avanzata alla nascente coalizione giallo rossa dal Movimento Cinque Stelle e l'altro incentrato sulla figura di Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega, che secondo il quotidiano finanziario si troverebbe all'angolo dopo una serie di mosse sbagliate
L'articolo evidenzia tutti quelli che ritiene essere stati gli errori di Salvini : l'aver sottovalutato la riluttanza del presidente Sergio Mattarella verso eventuali elezioni anticipati nell'autunno, visto l'impegno della manovra, la volontà dei propri oppositori di mettere da parte le loro divergenze per restare in Parlamento.
Il leader del Partito Democratico, Nicola Zingaretti evidenzia il Financial Times aveva insisto, più volte, che in caso di caduto del governo giallo verde si sarebbe a…

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini

Immagine
"Un ministero dell’immigrazione in mano a Prodi? mamma mia! mamma mia... Io credo che gli italiani abbiano apprezzato la politica della serietà e del rigore contro l’immigrazione clandestina. Se il Partito Democratico vuole riaprire i porti non credo faccia un buon servizio. E chi pensa di cancellare il decreto sicurezza per fare un dispetto a Salvini, fa un dispetto all'Italia". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega parlando ad una iniziativa di partito che si è svolta a Conselve, in provincia di Padova.
Spero, precisa Salvini, che non smontino il lavoro fatto in un anno, perché le forze dell'ordine sono felici, gli italiani sono felici, sprechiamo di meno, si muore di meno, si ruba di meno, si stupra di meno. Questo mi sembra il governo nato sui dispetti, sull'odio, sull'invidia. Glielo lascio.  "L'amore, conclude Salvini, vince sempre sull'odio…

I consigli di Brunetta(Forza Italia): abbandonare abbagli sovranisti , la ricetta vincente è quella liberale

Immagine
"L’unica alternativa possibile è quella di una politica economica di impostazione liberale e aperta al liberomercato, come quella da sempre propugnata dal centrodestra e, inparticolare, da Forza Italia. Una politica orientata al taglio delletasse, all'introduzione della flat tax, con risorse ottenibili dalla riduzione della spesa pubblica e dal perimetro dello Stato, dalle privatizzazioni delle società pubbliche, dalle dismissioni degli immobili pubblici e dalle liberalizzazioni dei settori chiusi".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte, in una nota, da Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia. Un’impostazione, precisa Brunetta,che guarda all'Europa, all'utilizzo oculato e produttivo dei suoi fondi e all'attrazione dei capitali privati esteri. Per far questo, però, occorre abbandonare gli abbagli populisti e sovranisti visti nell'ultimo anno e mezzo. L’esperienza ha dimostrato come…

Le previsioni di Schifani(Forza Italia): il centro destra liberale non populista e sovranista farà cadere Conte

Immagine
L’Italia si accinge, per una ennesima volta, a essere guidata da un governo lontano dalla maggioranza dei cittadini, formato da forze politiche antitetiche e, sino a ieri, feroci avversarie in Parlamento".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Renato Schifani, senatore di Forza Italia. La storia ci insegna, precisa l'esponente azzurro, che queste esperienze hanno breve durata: la politica ha delle sue regole alle quali non si può venire meno. Ecco perchè il presidente Berlusconi definisce giustamente il Conte bis un governo fragile e rivendica i valori di Forza Italia. "Siamo stati fondatori, e parte moderata e liberale del centro destra lontani da spinte populiste e sovraniste. Protagonisti di tante battaglie politiche e parlamentari che, dall'opposizione, ci hanno distinto per responsabilità nel non contrastare misure favorevoli al Paese e nell'opporci fermamente a scelte
sbagliate, evidenziando le contraddizi…

Durigon(Lega): Di Maio ha soffocato il governo giallorosso in culla

Immagine
"Questa maggioranza è già finita prima di iniziare". Poche, chiare, dirette parole pronunciate da Claudio Durigon, sottosegretario leghista al lavoro intervistato dai colleghi del sito di approfondimento politico Formiche. net.
Le dichiarazioni di Luigi Di Maio, sui decreti sicurezza non depongono, secondo l'esponente del Carroccio, a favore del nascente governo giallorosso.
Ricordo, precisa Durigon, che il Partito Democratico ed il Movimento Cinque Stelle hanno bisogno anche dei voti di Liberi e Uguali, sono curiosi di vedere Laura Boldrini gridare viva i porti chiusi pur di tornare al governo.
Secondo l'esponente leghista, ci sono troppe differenze culturali e politiche tra i Cinque Stelle ed il Partito Democratico e se andranno fino in fondo nascerà un piccolo Frankestein. 
Una brutta pagina della politica che porterà le due compagini ad una sicura debacle elettorale.
Fossi al posto del Movimento Cinque Stelle, precisa Durigon, proverei a salvaguardare quel minimo di i…

Ho fatto un selfie anche con Salvini. Il tormentone di Bennato dedicato ai fans del politicamente corretto

Immagine
Si può essere massacrati sui social per un selfie con Matteo Salvini? In un paese democratico che si proclama civile e progredito, questo non dovrebbe accadere. Invece purtroppo è capitato a Edoardo Bennato, cantautore napoletano, la cui unica colpa è stata quella di avere, ad un suo spettacolo, tra gli spettatori paganti il leader della Lega che è sceso nei camerini per fargli i complimenti, come Giuseppe Parente racconta in un articolo pubblicato nove mesi fa su Fascinazione il sito dedicato alle destre radicali tra storie, rappresentazioni, leggende fondato nel 2008 da Ugo Maria Tassinari Quando è stato pubblicato il suo viso a fianco del leader della Lega gli è piovuta addosso l'ira dei fans del politicamente corretto, con accuse, insulti, minacce comprese nel prezzo. Ai fans del politicamente corretto, ai leoni di tastiera, il cantante partenopeo ha risposto, a modo suo, sbeffeggiando con una simpatica canzone ed un video, girato nella bella ed eterna Napoli in cui rivendica il…

Mara Carfagna(Forza Italia): con il sovranismo non si vince né si governa

Immagine
Con il sovranismo si conquistano voti, ma non si vince e soprattutto non si governa. Il sovranismo è un’illusione perché la battaglia per l’Italia si combatte stringendo alleanze, non distruggendole
"La destra sovranista ha fatto scelte di campo che costituiscono una rottura radicale con il modello di centrodestra liberale maggioritario nel Paese fino al 2018". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte  da Mara Carfagna, deputato di Forza Italia in un passaggio del suo intervento pubblicato su Il Foglio, di oggi.
La destra salviniana "si è collocata, precisa Mara Carfagna,contro l’Europa, in una  posizione ambigua rispetto agli Usa e all'alleanzaoccidentale. In politica economica ha avallato scelte assistenzialistee improduttive e coltivato nicchie elettorali (vedi Quota 100)piuttosto che una visione di sviluppo all’altezza delle sfide delmomento".
Per la Carfagna "passata l’ubriacatura sovranista che ha consegna…

I limiti della Lega. Perché ora il salvinismo deve diventare vero sovranismo

Immagine
Il giorno del nuovo incarico a Giuseppe Conte è stato anche, inevitabilmente, il giorno della sconfitta di chi, Conte, lo voleva sfiduciare: Matteo Salvini. Inizia così la “traversata del deserto” dell’opposizione per la Lega. È quindi inevitabile chiedersi cosa sia andato storto. E cosa rimanga della breve esperienza dei sovranisti al Governo. Per arrivarci Salvini e il Carroccio avevano lavorato duramente. Un lavorio lento e faticoso, durato anni e iniziato nel dicembre del 2013, quando “il capitano” esordì come segretario federale di quella che era la “Lega Nord per l’indipendenza della Padania”, prendendo in mano un partito quasi annientato, nel consenso, dagli scandali della famiglia Bossi che avevano distrutto il sogno federalista e iniziando a trasformarlo nella macchina macina-consensi che ha sbaragliato la concorrenza alle elezioni europee di maggio 2019.
Eppure la cavalcata vittoriosa di Salvini e della Lega, durata anni, si è trasformata in una disfatta nel giro di una venti…

Loredana De Petris(Leu) chiede al premier Conte discontinuità sui migranti

Immagine
"Abbiamo iniziato un serio confronto programmatico su questioni da noi sempre poste e che ci stanno a cuore. Le priorità per noi sono soprattutto che ci sia discontinuità e che sia un governo di svolta". Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Loredana De Petris, senatore di Liberi e Uguali, capogruppo del Gruppo Misto al Senato, dopo il colloquio con il premier incaricato Giuseppe Conte. L'esponente di Liberi e Uguali ha elencato alcune questioni come la lotta ai cambiamenti climatici, le politiche sociali, la sanità, il lavoro, le politiche sull'immigrazione per cui ha invocato la discontinuità rispetto al recente passato.



Attilio Fontana(Lega): il popolo lombardo non si farà spaventare dai sepolcri imbiancati di Pd e Cinque Stelle

Immagine
"Sta iniziando un’esperienza di Governo imbarazzante e preoccupante, che si regge su accordi per mantenere la poltrona".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate nel corso di un video messaggio ai cittadini diffuso su Facebook da Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia ed esponente di primo piano della Lega.
Abbiamo timore per l'autonomia, precisa Fontana, visto che dei due partiti che compongono questo squallido esecutivo, uno il Partito Democratico è estremamente centralista, l'altro il Movimento Cinque Stelle ha fatto di tutto per contrastare le legittime pretese avanzate dal popolo lombardo nell'ultimo anno.
Noi, conclude Fontana, non ci lasceremo spaventare da questi sepolcri imbiancati




Governo giallorosso, Santanchè(Fdi): i cinque stelle sono come il tonno che presto finirà in bocca al Pd

Immagine
Come nel film di Dino Risi il Sorpasso il Movimento 5 stelle accelera e dichiara di superare gli schemi di destra o sinistra. Certo, si vantano di essere un 
movimento post ideologico ma al tempo stesso non si rendono conto che il loro qualunquismo rappresenta e incarna la morte delle ideologie, di tutte, e del senso di fare politica". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte da Daniela Santanché senatrice di Fratelli d'Italia.
I cinque stelle, precisa l'esponente del movimento politico guidato da Giorgia Meloni, sono nati come anti politica, hanno provato a fare politica ma si sono spenti e arresi all'idea di non farla più. Adesso giocano ad un gioco diverso inventandosi le regole pur di tenersi la poltrona.
L’inconciliabile esperienza giallo-verde e’ finita e i 5stelle, come denunciato dalla nostra leader Giorgia Meloni,sono diventati il tonno nella scatola. Ma adesso attenzione, conclude Santanchè,  ilPd non fara’ altro …

la Lega a Viterbo è diventata una "Casta". La lettera sfogo dei militanti storici

Immagine
Dopo aver pubblicato, in data 1 agostolo sfogo di 11 aspiranti militanti di ed elettori della Lega della provincia di Salerno che mettevano sotto accusa i dirigenti locali del partito, questa volta a scrivere una lettera aperta ai dirigenti della Lega Salvini Premier sono i militanti storici della provincia di Viterbo che mettono sotto accusa i vertici locali del partito, che sarebbero, a loro dire, diventati una "Casta" e avrebbero estromesso la "base" da ogni incarico di responsabilità sul territorio.

AI DIRIGENTI FEDERALI NAZIONALE DELLA LEGA SALVINI PREMIER .... LETTERA APERTA

Salve, siamo dei vecchi militanti della Lega Salvini della provincia di Viterbo, impegnati in politica con volontà e passione sin dalla prima ora, cioè da quando il partito di Salvini non otteneva più del 3% alla elezioni. Gli scriventi, senza falsa modestia, hanno contribuito a tutte le campagne elettorali politiche, amministrative ed Europee nonostante lo scherno e la derisione, se non ad…

Mafia, Musumeci: doveroso ricordare Libero Grassi

Immagine
"Un imprenditore con la schiena dritta che si oppose, fino alle estreme conseguenze, all’infame ricatto del pizzo". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Nello Musumeci, in occasione del ventottesimo anniversario dell'uccisione dell'imprenditore palermitano. Il sacrificio di Libero Grassi, precisa Musumeci, deve essere un riferimento fondamentale per tutti coloro i quali hanno a cuore la costruzione, in Sicilia, di un'economia sana, senza condizionamenti mafiosi. Ecco perché oggi è doveroso ricordarlo.

Gelmini: l'opposizione europeista di Forza Italia distinta da quella sovranista di Lega e Fdi al governo giallorosso

Immagine
"Ora che potrebbe vedere la luce un nuovo bipolarismo, con un governo di sinistra-sinistra che non resisterà alla tentazione di mettere le mani nelle tasche degli italiani, noi saremo, in coerenza con la nostra storia, collocati all'opposizione".Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbio ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Mariastella Gelmini, presidente del gruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati, nel corso di una riunione dei deputati azzurri a Montecitorio. Certo, precisa Gelmini, non sarà la stessa opposizione della Lega e di Fratelli d'Italia, anche perché lo spazio al centro dello schieramento politico si dilaterà e noi dovremo occuparlo. Forza Italia, continua la Gelmini, ha tenuto una linea limpida e coerente. Siamo l'unica forza politica che ha sostenuto la validità della formula del centrodestra unito: quell'alleanza che alle ultime elezioni europee ha ottenuto il 49,6% deiconsensi. Quell'alleanza che governa la maggioran…

Crisi di governo, Salvini all'assalto: premier scelto a Biarritz. Elezioni subito

Immagine
Abbiamo l’impressione che ci sia un progetto che parte da lontano, non parte dall'Italia, che ha una idea di svendita di paese e delle aziende e del futuro di questo paese a poteri che non sono in Italia".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega nel corso di una conferenza stampa, post consultazioni con il capo dello Stato, Sergio Mattarella.
Al presidente della Repubblica "abbiamo espresso lo sconcerto non della Lega ma di milioni di italiani a fronte dell'indecoroso spettacolo delle poltrone cui si sta assistendo", ha esordito Salvini che attacca a testa bassa il premier dimissionario Giuseppe Conte che già stasera potrebbe ricevere un nuono incarico per la formazione del governo. 
"Il capo dello Stato chiedeva una maggioranza ampia. Il presidente del Consiglio lo hanno trovato a Biarritz, Monti Bis. Probabilmente a qualcuno davamo fastidio. Dava fastidio una…

Forza Italia, continua il fuggi-fuggi. Galeazzo Bignami pronto all'approdo in Fratelli d'Italia

Immagine
Era nell'aria. Galeazzo Bignami si è dimesso da coordinatore di Forza Italia in Emilia-Romagna. Al suo posto Silvio Berlusconi ha nominato il senatore Adriano Paroli, bresciano, con «l’immediato incarico di curare le fasi di preparazione delle prossime elezioni regionali». Bignami a giorni potrebbe formalizzare il passaggio nelle file di  Fratelli d’Italia. Nella lettera, dopo aver ringraziato Berlusconi per l'incarico che mi ha affidato e che mi ha consentito di contribuire, insieme e grazie a tanti eletti e dirigenti del movimento di Forza Italia, al raggiungimento, sotto la sua guida e quella del presidente del Senato, al raggiungimento delle vittoria in comuni come Ferrara e Forlì che, dopo decenni di ininterrotto governo di sinistra, non esito a definire storiche", spiega che la sua decisione di rimettere il mandato si impone dato "l’imminente svolgimento delle elezioni regionali in Emilia Romagna".
L’ex coordinatore dell’Emilia Romagna si dice certo che ci …

Salvatore Deidda: i fratelli sardi d'Italia pronti a scendere in piazza contro il governo giallorosso

Immagine
Fratelli d’Italia Sardegna risponde alla chiamata alla piazza della presidente del partito Giorgia Meloni in caso di nascita di un governo Partito Democratico Movimento Cinque Stelle.
Ci stiamo preparando, annuncia il deputato Salvatore Deidda, per essere in tanti dall'isola per dire no al governo dell'inciucio nel giorno del voto della fiducia.
Nell'isola, ricorda l'esponente del movimento politico guidato da Giorgia Meloni, abbiamo sconfitto il Partito Democratico in ogni tipo di elezione e Fratelli d'Italia è il movimento che è più cresciuto, toccando il 12% nella città capoluogo, presentando una nuova classe politica rispetto a quella fallimentare della coalizione di centro sinistra ma anche rispetto al Movimento Cinque Stelle che alle ultime politiche aveva fatto cappotto.
Ora, precisa Deidda, gli esponenti del Movimento Cinque Stelle hanno una paura folle di andare nuovamente al voto perché temono di non essere rieletti. Li comprendo ma allearsi con il Partito D…

I consigli di Morani alla Meloni: leggi la Costituzione e prenditi un calmante

Immagine
Due consigli: una lettura della Costituzione e un po' di gocce di calmante".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle scritte dalla deputata del Pd Alessia Morani  in risposta ad un video di Giorgia Meloni, in cui la leader indiscussa di Fratelli d'Italia invita alle elezioni subito.
"Stanno facendo di tutto per togliervi la parola" sentenzia Meloni nel video, "stanno rubando il governo per impedire agli italiani di votare e tenersi la poltrona".

Giorgetti(Lega): la prossima manovra sarà secondo i desiderata di Bruxelles

Immagine
Gli endorsement a Conte stanno arrivando dalle cancellerie di tutto il mondo. Questo significa che la prossima manovra economica andrà secondo le intenzioni e i desiderata di Bruxelles".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Giancarlo Giorgetti,sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, amargine della festa della Lega ad Alzano Lombardo, in provincia diBergamo.

Salvini: Pd e Cinque stelle litigano per le poltrone, ritorna la Prima Repubblica

Immagine
Da giorni, lamenta Salvini, leader indiscusso della Lega, Movimento Cinque Stelle e Partito   si stanno trascinando nella contrattazione di poltrone. Se volete fare questo Governo che non rispetta la maggioranza degli italiani, questa spartizione di poltrone per escludere Salvini e la Lega fatelo, ma non infiocchetatelo con il taglio dei parlamentari, lo stop all’aumento dell’Iva ed il bene del Paese.
Oppure si va al voto, che è  la strada piu' lineare, onesta, trasparente e democratica. Diamo fiducia agli unici proprietaridel nostro destino: 60 milioni di italiani".
"Chi voleva portare il cambiamento sottolinea Salvini,  sta mostrando la piu' vecchia politica dei palazzi; nel chiuso delle stanze stanno distribuendo posti e ministeri. Ma la politica può scappare dal voto per un mese, per un anno, non all’infinito. Prima o poi, e io spero presto, gli italiani si pronunceranno ed io voglio arrivare a quel giorno a testa alta, avendo messo a disposizione i nostri minis…

Marcucci: anche noi renziani nell'esecutivo giallorosso

Immagine
"Abbiamo chiesto ai pentastellati discontinuita' rispetto al governo precedente sia sulle persone sia sul progetto politico. Gli italiani debbono capire che un nuovo governo non nasce con una semplice sostituzione della Lega con un altro partner ma sulla base di un programma alternativo e con altri interpreti.
Ma il problema Conte come persona non c'è mi permetto di sottolineare, da capogruppo, che nei suoiconfronti i Democratici hanno sempre osservato il massimo rispetto istituzionale".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate Andrea Marcucci,capogruppo Pd al Senato, il quale, sulla voce di Matteo Renzi come commissario Ue, risponde: "Questa non credo sia un’ipotesi sul tappeto". Alla domanda se tutte le componenti del Pd, renziani compresi, faranno parte del nuovo esecutivo, Marcucci risponde: "Nel rispetto delle prerogative del Quirinale e
dell’eventuale presidente incaricato, non vedo preclusioni&qu…

Crisi di governo, il manifesto di Cairo: Lega e Cinque Stelle hanno fallito

Immagine
"Grillini e leghisti hanno fallito, mi pare evidente. Dove pensavano di andare. Non sono neppure deluso perchè solo chi coltiva aspettative può esprimere delusione. Io non ne avevo. Quel contratto di governo era totalmente irrealistico. Salvini e Di Maio avevano agende inconciliabili. Come fai a tenere insieme flat tax, quota 100 e reddito di cittadinanza?".
Dalle pagine del Foglio, Urbano Cairo, presidente di Rcs, lancia una sorta di manifesto politico e pur ammettendo che, "al momento" l'idea di scendere in campo non lo sfiora, lascia uno spiraglio aperto.
"Progettavo - spiega - la scalata a Rcs da 10 anni, senza farne mai parola con nessuno, nell'assoluto riserbo. Un giorno l'ho realizzata. I sogni non si svelano in anticipo: si mettono in pratica".
Quanto al governo gialloverde, Cairo afferma: "ci hanno fatto perdere 15 mesi, nel frattempo l'economia è entrata in stagnazione, e pure in politica estera non abbiamo fatto un figuron…

Mule' ai sovranisti di Lega e Fdi: non esiste centrodestra senza Forza Italia

Immagine
Non può esistere un centrodestra autosufficiente basato su Lega e FDI. Con questa legge elettorale per essere autosufficiente ed essere largamaggioranza in parlamento il centrodestra ha una sola via:essere unito in maniera virtuosa, con un programma condiviso.
Qualsiasi prova muscolare della Meloni o qualsiasi battuta sonofrutto di una immaturità politica che risiede da una parte nell’essere illusi dell’autosufficienza". Lo afferma Giorgio Mule' di Fi a Radio Cusano Campus.
"La Lega lo sa bene perche' se i sondaggi che tanto li pompavano li danno in caduta di 5 punti. Non ci vuole nulla a tornare indietro. Dall’altra parte per la Meloni vale il
contrario. Il fatto di ergersi a presidio di un centrodestra chenon può  essere quello sovranista e populista. Quello che succede in Europa ci dice che si ha l’obbligo di avere all’interno delcentrodestra una forza moderata, liberale, europeisti ma soprattutto autorevole e riconosciuta come una forza di calma apparente. Non a…

Crisi di governo, Toti: la cosa migliore è ridare parola agli italiani

Immagine
"Come uscire dalla crisi di Governo? Nessuno ha una risposta. Mi auguro che arrivi un governo che sappia fare gli interessi di questo Paese, dei
cittadini e delle imprese".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Giovanni Toti governatore della regione Liguria ex esponente di primo piano di Forza Italia ora leader di Cambiamo.
 E dubito che un governo giallorosso possa dare queste risposte. La cosa migliore sarebbe ridare laparole agli italiani che in ultima analisi sono i proprietari
della politica e del loro Paese".

Claudio Martelli: gli errori di Salvini costringono la Lega all'isolamento

Immagine
Ha cavalcato l’ondata anti immigrati, dichiara Claudio Martelli, l'ex ministro della Giustizia ed esponente di primo piano del Partito Socialista, che è il vero tema che sposta masse elettorali, a causa di una vecchia politica troppo lassista. Troppi  immigrati in poco tempo. Ma il problema sta in Libia, non in Italia, e  lo aveva risolto Minniti, Claudio Martelli  perché gli arrivi vanno frenati come ha fatto Minniti. Salvini invece è intervenuto con un atteggiamento testardo e duro rispetto alle poche migliaia di sbarchi dell’ultimo anno e mezzo. Con misure discutibili da un punto di vista umanitario. Ha agitato uno spauracchio inesistente, di una emergenza ormai risolta". Certo,  "bisogna che l’Europa faccia la sua parte ed io proporrei Renzi a candidato Onu per sorvegliare i campi libici".     "Se c’è una cosa necessaria in politica - rileva Martelli - è indicare il nemico. In questo il ministro dell’Interno è stato bravo. Poi è emersa la modestia della le…

Rotondi e la lettura democristiana della crisi: con il voto anticipato Forza Italia perderebbe oltre 110 eletti

Immagine
Cari colleghi, da vecchio scarpone democristiano nonché (forse) decano del nostro gruppo, ho il dovere di fornirvi una lettura democristiana della crisi di governo. Con l'otto per cento di Fi, nel prossimo Parlamento ci saranno da 30 (ipotesi pessimistica) a 60 (ipotesi entusiastica)parlamentari azzurri".
 A lanciare l'allarme rosso è Gianfranco Rotondi. Sulla chat azzurra del gruppo della Camera il leader Dc e vicepresidente del gruppo forzista alla Camera, apprende l'Adnkronos, stanotte avrebbe invitato tutti a iscriversi al 'partito del non voto' per scongiurare il peggio in casa Fi, ovvero l'estinzione del partito. La paura di perdere la poltrona fa 90 in tutto il Parlamento, specialmente tra gli azzurri, disorientati da una crisi di governo con risvolti imprevedibili.
Rotondi cavalca questo timore e avverte: "Chi dà cifre diverse è in malafede. Oggi siamo 170. Ne perdiamo da 110 a 140. Il sussidiario della politica dice che dovremmo avere una so…

Conte: "Stagione con la Lega chiusa. Mio bis? Non è questione di persone ma solo di programmi"

Immagine
Giuseppe Conte archivia definitivamente la parentesi di governo con la Lega, ma si rende "disponibile" a guidare un nuovo, eventuale esecutivo targato M5S-Pd. Arrivato a Biarritz per  il G7, il presidente del Consiglio uscente dichiara che "la stagione
politica con la Lega" è chiusa "e non si può riaprire più per nessuna ragione".
Un messaggio che molti interpretano rivolto al segretario del Pd Nicola Zingaretti che chiede al M5S chiarezza sui rapporti con il Carroccio. Quello che resta insoluto è se Conte parli per sé (come sospettano alcuni fonti parlamentari grilline di primo piano) o il per il Movimento. Fatto sta che sull’ipotesi di un bis non esce affatto dal campo.
E’ vero che al G7 Conte mette in chiaro che "uomini e persone sono secondari, qui si parla di temi e di programmi". Ma il ragionamento che emerge nei conciliaboli di queste ore è che il premier uscente, per formazione e per indole, sarebbe un "collante perfetto" tra …

Toti agli ex amici di Forza Italia: il nuovo centrodestra è a trazione leghista

Immagine
Molinari? Dice quel che anche Salvini va dicendo e che Forza Italia fa finta di non sentire, ovvero: il vecchio tridente ormai non esiste più... Giovanni Toti torna a sferzare la classe dirigente di Forza Italia, ribadendo che il centrodestra del  futuro va ricostruito e immaginato in maniera completamente diversa da quello tradizionale, perché gli equilibri interni sono cambiati dal 4 marzo scorso e non si può non tener conto del fatto che la coalizione sia ormai a trazione Lega.
Per il governatore ligure, che due settimane fa ha lanciato il nuovo simbolo della sua creatura politica, ’Cambiamo’, non ci sono dubbi: Matteo Salvini, indipendentemente dagli esiti (imprevedibili) della crisi di governo, resta il king maker, non c’è più spazio per Silvio Berlusconi. Toti, che ha visto di recente il ’Capitano’ a Genova, sa che il leader del Carroccio vuole attorno al suo partito tante forze, a partire da ’Cambiamo’, ma anche altre. In questo schema, secondo via Bellerio, come riportato dai…

Tajani: per non morire sovranisti Forza Italia lancia un manifesto per centrodestra europeista

Immagine
Il centrodestra non è un’ammucchiata elettorale" ma "la formula politica alla quale gli italiani darebbero la maggioranza sulla base di una politica di maggior peso in Europa ma non contro l’Europa".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dall' eurodeputato forzista Antonio Tajani, ex presidente del Parlamento Europeo, in un’intervista a Il Messaggero.
"Abbiamo proposto al Capo dello Stato la nostra proposta politica che si muove nell’orizzonte del centro-destra italiano ma abbiamo voluto sottolineare che il nostro album di famiglia è composto da europeisti del calibro di Einaudi, De Gasperi, Don Sturzo, Croce, quello dei contributi culturali all’idea di Europa forniti da Giovanni Paolo II". Un progetto che in una coalizione con formazioni sovraniste come Lega e Fratelli d’Italia, avrebbe in piattaforma punti come la riduzione della pressione fiscale, la riforma della giustizia, contare di più  iEuropa sen…

Musumeci,no al ritorno Lega M5S, si ad un governo di centrodestra

Immagine
"L'ho detto nelle ultime settimane e lo ripeto: per il bene dell'Italia e del Sud in particolare mi auguro che non ci sia un ritorno di un governo Lega Movimento Cinque Stelle.
Auspico, invece, che si torni presto ad un governo con tutte le forze di centrodestra, secondo lo schema che già oggi guida la maggioranza delle Regioni e dei Comuni".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Nello Musumeci governatore della regione Sicilia precisando:"
c'è in queste ore qualche cretino che ha preso uno spezzone di agenzia per creare una inutile polemica. A che livello è caduta la professione..."

La maglietta shock del vice sindaco di Fdi:se non puoi sedurla poi sedarla

Immagine
"Istigazione allo stupro". Non usano mezzi termini le donne che sui social network tanno protestando per la maglietta indossata dal vicesindaco di un paese in provincia di Verona, Roverè, alla festa del paese. È il momento delle estrazioni per la lotteria, Loris Corradi si presenta sul palco con un maglietta rossa che ha sul davanti la scritta: "se non puoi sedurla...". È la presentatrice della serata a svelare che sulla schiena la frase continua con "... puoi sedarla".
Una maglietta con frase di pessimo gusto che non poteva non scatenare polemiche politiche.
La locale sezione di Potere al Popolo dichiara: la maglietta del vice sindaco  è un orrore, una maglia ignobile, che manifesta la cultura dello stupro che i politici leghisti sono abituati ad usare come elemento per discriminare e costruire un nemico esterno. Ma questo nemico è interno, relle relazioni di vita quotidiana di milioni di donne, che subiscono violenze quotidiane, abusi, insulti sessisti…

Crisi di governo, Fratelli d'Italia raccoglie firme per la petezione "Elezioni subito"

Immagine
Fratelli d’Italia si mobilita questo fine settimana in tutta Italia per chiedere "elezioni subito". La petizione nazionale promossa dal partito guidato da  Giorgia Meloni, come ci informa una nota, diffusa alla stampa,  si pone l’obiettivo di tornare subito al voto, dicendo No a "inciuci, trasformismi e governi che non siamo espressione della volonta’ popolare".
Saranno allestiti, in tutta Italia, isole comprese, banchetti dove sarà  possibile firmare la petizione di Fratelli d’Italia tra cui  molte piazze delle principali città  e in alcune rinomate localita  di mare, oltre che online.

Tabacci(Più Europa):Pd e Cinque Stelle costruiscano un patto di governo altrimenti rimane solo la Lega

Immagine
"La crisi e’ giunta al passaggio chiave. Per evitare le elezioni, una forzatura voluta solo da Salvini che ha provocato la crisi piu’ paradossale della storia repubblicana, Pd e M5S devono provare con serieta’ e con impegno a costruire un patto politico per il governo del Paese".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Bruno Tabacci presidente di Più Europa.
Va fatto, riprende Tabacci, anche partendo dai dieci punti di Di Maio che ovviamente non possono essere considerati come non negoziabili. C’e’ margine per trovare su ogni punto una sintesi credibile per l’azione di governo. Non e’ il tempo della rigidita’ né  di abiure. Un suicidio, della politica a danno dell’Italia, sarebbe dimostrare al Paese che resta in campo solo la pelosa stabilita’ della Lega.

Laura Boldrini sbugiarda Salvini: non tratto nessuna poltrona ministeriale

Immagine
"
Ti do una notizia: non sono mai stata al governo e non sto trattando nessuna poltrona".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate dall'ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, deputato di Liberi e Uguali dopo che Matteo Salvini l'aveva chiamata in causa nel corso di una dirett Facebook.
Ma poi, di poltrone, proprio tu parli? Sono 26 anni, precisa la Boldrini, che stai in politica e fai inciuci, da sempre mantenuto coi soldi dei cittadini italiani. Comunque hai l’aria stanca e poco lucida, prova a chiudere Facebook e a farti una passeggiata".


Mule'(Forza Italia): pronti al voto con un centro destra unito

Immagine
"Non è  possibile e non potrebbe essere credibile un governo che ha come suo attore principale il Movimento 5 stelle, vittima e carnefice del peggiore trasformismo repubblicano: governare un po’ con la Lega e un po’ con il Pd è cosa ardita, oltre che ridicola e che tradisce la totale mancanza di base culturale e di visione politica"
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate  Giorgio Mule', deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri diCamera e Senato.
"Hanno votato il decreto sicurezza e ora sono disposti acassarlo, sono andati in Europa a sostenere i Gilet Gialli e ora sono disposti ad aprirsi ad un europeismo convinto, hanno enfatizzato rapporti commerciali con la Cina snobbando la NATO e ora li troviamo disponibili ad un filoatlantismo inclusivo, hanno in tutti i modi svilito il Parlamento inneggiando allafinta democrazia diretta e ora dovrebbero riconoscere come via maestra la democrazia rappresentativa e…

Borghezio: Salvini? Tra le bagasce della politica un supergenio

Immagine
"Dietro il Salvini che forze politiche e media dipingono disorientato e in affanno c'è in realtà ''un super genio o uno che come Napoleone ha la fortuna dalla sua''.
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Mario Borghezio, ex europarlamentare della Lega, che precisa di non vede affatto un Salvini disarcionato e in difficoltà di fronte agli sviluppi della crisi di governo.
 ''Salvini, precisa Mario Borghezio , consapevolmente o inconsapevolmente, ha fatto una mossa che si rivelerà di grande lungimiranza politica. Non voglio dire che lui abbia previsto gli sviluppi successivi, ma se lo ha fatto è un super genio , altrimenti come Napoleone, ha la fortuna dalla sua.
Perché quello che ''lui ha in realtà denunciato è che c'è una spaccatura plastica tra una realtà politica capace di progettare il cambiamento e il resto che rappresenta il mondo delle bagasce, non volendo offendere quelle che il …

Matteo Salvini, un eventuale governo Pd Cinque Stelle: roba da vecchia politica

Immagine
L’ho detto al Presidente della  Repubblica: un accordo contro, per tirare a campare, Partito Democratico-Movimento Cinque Stelle  è la vecchia politica. L’unico collante di un eventuale governo Pd-Cinquestelle, che sarebbe irrispettoso di tutte le ultime elezioni fatte in Italia, sarebbe il contro".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Matteo Salvini leader indiscusso della Lega al termine delle consultazioni al Quirinale.

Crisi di governo , Toti l'alleanza M5S PD è disomogenea come quella Lega M5S

Immagine
Le cose da decidere in questo momento sono tantissime e non credo che un governo Pd-M5s in tutta franchezza abbia l’omogeneita’ politica per dare risposte a questo Paese; cosi’ come su molti temi non l’ha avuta il governo Lega-M5s".
E’quanto afferma Giovanni Toti, leader di Cambiamo, a margine del suo intervento al Meeting di Rimini. "Prima si va a dare a questo Paese una maggioranza coerente con le idee chiare sulle infrastrutture, sulle tasse, sul piano energetico nazionale, su
ambiente e lavoro, meglio è: il Paese sta crescendo poco".
Per Toti, "Salvini non ha fatto un errore a far cadere il governo, perché da molti mesi questo governo ha perso ogni spinta propulsiva. Se dal fronte dell’immigrazione e della sicurezza alcune risposte sono tate date, molte sono quelle che ancora devono arrivare. Ci sono troppe cose in sospeso e non era possibile andare avanti così. Evidentemente, Salvini se ne è accorto: forse, un secondo troppo tardi ma meglio tardi che mai...&q…

Giorgia Meloni: le consultazioni bazar non fanno bene all'Italia. Elezioni subito

Immagine
"Primo giro di consultazioni. Alla fine solo Fratelli d’Italia chiede come prima opzione il voto. Il PD lavora all’intesa con il M5S; il M5S cerca un’intesa con
chiunque, pur di rimanere al governo. Forza Italia preferisce trovare in parlamento i numeri per un governo di centrodestra. A sorpresa la Lega apre a un nuovo accordo con il M5S. Un bazar che non fa bene alla politica e al quale Fratelli d’Italia non intende partecipare".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Giorgia Meloni leader indiscussa di Fratelli d'Italia che tuona: basta giochi di palazzo, elezioni subito.

Della Vedova(+Europa) Salvini e Di Maio leader diversamente pericolosi

Immagine
" Se gli attori della scena politica intendono creare un ’argine’ contro Salvini, l’importante è che quest’argine non solo sia alto ma soprattutto robusto. Se l’argine viene travolto si fanno molti più danni che non lasciando defluire ordinatamente l’acqua. In altre parole, non dobbiamo illuderci che la partita che abbiamo: battere Salvini, si possa concludere semplicemente con un nuovo, machiavellico governo, che avrà come azionista di maggioranza il M5s che è stato l’artefice e il complice di tutti i successi leghisti".
Parole chiare dirette che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate da Benedetto Della Vedova segretario di Più Europa intervistato da Radio Radicale.
"Non c’è un Salvini cattivo e un Di Maio buono - ha detto ancora il segretario di +Europa-: ci sono due leader diversamente pericolosi con due piattaforme politiche diversamente pericolose dal punto di vista di un liberal-democratico. Se la prospettiva è liberarsi di Salvini per fa…

In caso di elezioni anticipate la Lega al 38% : il sondaggio dell'istituto Noto

Immagine
Nell'eventualità di elezioni anticipate, in tempi brevi,  la Lega di Matteo Salvini si attesterebbe al 38% dei consensi. Lo ha rilevato l''Istituto Noto' in un sondaggio diffuso da Agorà, la trasmissione di approfondimento politico in onda su  Rai Tre. Una soglia mai raggiunta in precedenza per il Carroccio, secondo la rilevazione svolta nei giorni immediatamente precedenti le dimissioni del premier Giuseppe Conte, e che le consentirebbe insieme a Fdi di Giorgia Meloni (accreditata dell'8% dei voti) di avere un'ampia maggioranza di deputati a Montecitorio. Con Forza Italia al 6,5%, il centrodestra andrebbe ben oltre il 50% dei consensi.
Sul versante della possibile maggioranza alternativa di cui si parla in queste ore, invece, il Partito democratico di Nicola Zingaretti raccoglierebbe il 23% dei consensi; il partito guidato da Luigi Di Maio, non andrebbe oltre il 16,5%. L'1,5% i consensi attribuiti a Leu, l'1% a +Europa.