Dramma migranti, Padre Zanotelli: i cristiani non possono votare Lega

"E' in ballo il cuore del Vangelo e della Costituzione". Con poche parole chiare, dirstte che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna quelle pronunciate  padre Alex Zanotelli, Comboniano, commenta quanto sta avvenendo nel Mediterraneo con le navi Open Arms e Ocean Viking.
"E' uno spettacolo indecente, immorale e criminale. Il rifiuto del ministro dell'Interno Salvini di aprire i porti per accogliere queste due navi cariche di 500 rifugiati salvati in mare, esprime un cinismo e un disprezzo verso l'altro inaccettabile. Perche' queste sono persone, precisa  il religioso, che fuggono da terrificanti lager libici, dalle torture, dagli stupri. E quindi non sono Migranti ma rifugiati che hanno diritto all'accoglienza".
 "Mi appello ai preti e alle comunita' cristiane perche' risuoni chiaro il messaggio - dice padre Zanotelli senza tanti giri di parole - che la politica leghista e' antitetica al Vangelo: non ci si puo' dichiarare cristiani e votare Lega". Un appello anche ai vescovi e alla Cei: "Abbiano il coraggio di bollare con parole di fuoco quello che sta avvenendo in questo Paese".

Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini