Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini

"Un ministero dell’immigrazione in mano a Prodi? mamma mia! mamma mia... Io credo che gli italiani abbiano apprezzato la politica della serietà e del rigore contro l’immigrazione clandestina. Se il Partito Democratico vuole riaprire i porti non credo faccia un buon servizio. E chi pensa di cancellare il decreto sicurezza per fare un dispetto a Salvini, fa un dispetto all'Italia". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega parlando ad una iniziativa di partito che si è svolta a Conselve, in provincia di Padova.
Spero, precisa Salvini, che non smontino il lavoro fatto in un anno, perché le forze dell'ordine sono felici, gli italiani sono felici, sprechiamo di meno, si muore di meno, si ruba di meno, si stupra di meno. Questo mi sembra il governo nato sui dispetti, sull'odio, sull'invidia. Glielo lascio. 
"L'amore, conclude Salvini, vince sempre sull'odio, quindi assisto con schifo a questa guerra sulle poltrone e spero si chiude in fretta. 
Ripeto, il Presidente della Repubblica ha ancora la possibilità di dire: ragazzi mi sembra che state prendendo in giro gli italiani, andiamo a votare".



Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato