Sora, l'omelia anti migranti di don Donato: hanno telefonini e collane d'oro non sono perseguitati


Predica anti migranti del parroco di Sora, don Donato Piacentini. Il prete, nel corso delle celebrazioni per il  patrono San Rocco, dal pulpito allestito in piazza, si è scagliato contro quelli che «vanno a soccorrere persone che hanno telefonini o catenine e catene al collo e che dicono di venire dalle persecuzioni. Ma quali persecuzioni? Guardiamoci intorno, guardiamo la nostra città, la nostra patria. Guardiamo le persone accanto, che hanno bisogno e quante ne ho conosco io, sono tante, tantissime, una marea che si vergognano del loro stato di vita».
Le parole sono state accolte in maniera contrastante. C'è chi lo contestato gridando "vergogna", ma anche chi lo ha applaudito.

Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini