Crocetta benedice l'accordo Pd Cinque Stelle: andare al voto sarebbe una follia

 Lui l’intesa Pd-M5s l’aveva preconizzata da tempo, quando quel dialogo ai più sembrava un’eresia, una stravaganza di un governatore sempre fuori dagli schemi. Il  cosiddetto modello Sicilia lo aveva ribattezzato. Ecco perché adesso Rosario Crocetta, ex presidente della Regione Sicilia  tifa perché il nuovo Governo giallorosso veda la luce. 
D'altronde, precisa Crocetta quel dialogo è l'unica cosa ragionevole da fare in questo momento ed il governo Partito Democratico Movimento Cinque Stelle si deve fare ad ogni costo.
Perché "pensare di trascinare in questo momento l’Italia alle elezioni con il rischio di imporre nuove tasse ai cittadini, con l’Iva che aumenta e con i problemi di quadratura del bilancio credo sarebbe una follia. La ragione deve prevalere su tutto". 
L’appello è rivolto agli "amici" dei Cinque Stelle, ma anche al Pd. "Questa volta non facciamoci scappare l’occasione storica di cambiare l’Italia. Ci sono tutte le condizioni per farlo. Io già in passato ho teorizzato inascoltato questo dialogo". 
Dalla  Tunisia Crocetta segue le vicende italiane. Con attenzione. "Viste da qui emerge lo spaventoso isolamento a cui Salvini ha costretto l’Italia". Ma la Lega è il passato, adesso "bisogna guardare avanti". 

Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini