Fratus: a Sigonella il Msi fu strumento degli Usa, Craxi e Andreotti gli ultimi sovranisti al potere - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

martedì 24 settembre 2019

Fratus: a Sigonella il Msi fu strumento degli Usa, Craxi e Andreotti gli ultimi sovranisti al potere

Il sociologo Fabrizio Fratus, fondatore del Think Thank il Talebano,che opera attorno al progetto di Matteo Salvini al fine di riaggregare l'area della destra politica italiana al fine di arrivare, in tempi brevi, alla nascita di un grande movimento identitario in un post pubblicato su Facebook ricorda l'ultimo barlume di sovranità nazionale che ha avuto il nostro paese grazie a Bettino Craxi a Sigonella ed il ruolo che ebbe, nella crisi post Sigonella, il Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale, che teoricamente doveva essere un partito sovranista ante litteram ma che in realtà era strumento degli Usa.




La storia è una ed è importante conoscerla, alla fine della crisi di Sigonella il governo era diviso dalla divisione tra filo arabi e filo israeliani. Craxi fece il suo discorso spiegando come gli USA si comportarono da "banditi" internazionali, senza rispetto della sovranità e della legge dello Stato Italiano. Il suo intervento ebbe un risultato straordinario che ricompattò tutto il parlamento tranne PRI e MSI.
Il MSI, teoricamente partito sovranistia, era strumento degli USA e in quell'occasione lo dimostro' apertamente. ANDREOTTI e CRAXI furono gli ultimi sovranisti al potere, lo dimostrarono con le scelte, con l'opposizione a Regan.
Per tornare a essere uno Stato degno di questo nome servono progetti e realismo, volontà e potenza, non subordinazione e interesse personale.
Identità e libertà.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3