Maroni critica Salvini: ''La sua mossa non mi è piaciuta, io sarei rimasto al governo"

Matteo Salvini e' il segretario che ha portato la Lega oltre il 30%. Non c'e' nessuno dentro la Lega che voglia o possa insediare la sua leadership. Assolutamente".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate dall'ex segretario del Carroccio Roberto Maroni precisando che al suo posto avrebbe fatto scelte politiche diverse.
Io avrei fatto un'altra mossa, precisa Maroni, quella di rafforzarmi all'interno del governo giallo verde chiedendo il Ministero delle Infrastrutture dopo la vittoria sulla Tav e magari anche il Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Penso, continua Maroni, che ci fosse l'opportunità di continuare nell'esperienza di governo. 
Matteo Salvini ha fatto una scelta diversa, conclude Maroni, magari ha ragione lui, intanto purtroppo è nato il governo giallorosso.






Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini