Selfie di Salvini con il figlio di un boss della camorra. I parlamentari M5S in Antimafia: “Chiarisca”


"Un caffè insieme al mio caro amico Matteo". Una frase che abbiamo visto, tante volte, sui principali social network, da uomini e donne, che hanno avuto la possibilità di scattare una foto in compagnia di Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega.
Leader politico, che ad onor del vero, in ogni comizio, su e giù per lo stivale, ha dedicato tante ore alle foto con simpatizzanti, militanti del partito, ma anche semplici e generici sostenitori.
A scrivere questa frase su Facebook è Michele Matrone, figlio del boss Franchino, detto a belva( uno dei killer più spietati alla corte di Pasquale Galasso e Carmine Alfieri), a Scafati, popoloso e popolare comune della provincia di Salerno, che ha scattato un selfie, a Vignola, in provincia di Modena, dove il leader della Lega era impegnato per una manifestazione politica in vista delle prossime elezioni regionali.
Appare scontato che il leader politico non conosca la persona con cui si è lasciato immortalare, abituato a non sottrarsi ad alcun selfie. D'altronde chi, come leader politico, campione dello sport, del cinema e della musica, fa migliaia di selfie con i propri fans mica può chiedere la carta d'identità a chi lo ferma per strada.
Purtroppo la foto è diventata virale, ha avuto migliaia di visualizzazioni, raccogliendo il consenso anche di alcuni consiglieri comunali di Scafati, prima che lo stesso decidesse di rimuoverla dalla sua bacheca, dopo il clamore generato dalla foto.
La foto è diventata occasione di polemica politica da parte di Andrea Caso e Francesco Urrari deputati del Movimento Cinque Stelle che hanno chiesto a Salvini di “chiarire al più presto la sua posizione, meglio ancora se lo facesse in Commissione Antimafia"
 Una richiesta che, riferisce l’Ansa, ha il “pieno appoggio” del presidente dell’Antimafia, Nicola Morra





Commenti

Post popolari in questo blog

Bibbiano, il democratico Delrio: Salvini specula su bimbi per distrarre l'opinione pubblica

Sea Watch. De Luca da parlamentari Pd atto di ottusità politica: chi viola le leggi deve essere arrestato

Romano Prodi ministro dell'immigrazione? Arriva un no secco da Salvini