Brunetta, quella piazza (leghista) non mi piace. A Piazza San Giovanni non ci sarò - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 19 ottobre 2019

Brunetta, quella piazza (leghista) non mi piace. A Piazza San Giovanni non ci sarò

"Quella piazza non ci appartiene. Io ho deciso da un pezzo. Non vado".  Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Renato Brunetta, ex ministro della Funzione Pubblica del governo Berlusconi, deputato di Forza Italia, nel quale annuncia il suo no all'adunata di Salvini, prevista per oggi pomeriggio a Piazza San Giovanni, a Roma, intervistato dai colleghi del quotidiano La Repubblica.
Motiva ciò, chiedendosi contro chi andava in piazza già un mese fa, al momento della convocazione della manifestazione. La risposta di Brunetta è chiara, semplice, lineare e chiede a Salvini: chi ha fatto nascere quel governo? Chi ha fatto l'auto golpe? Con chi se la prende, con Di Maio, al quale ha proposto la presidenza del Consiglio? O con Giuseppe Conte che è stato il suo premier per 14 mesi.
Secondo il deputato di Forza Italia "il centrodestra, che oggi e’ maggioritario nel Paese, lo era anche nel marzo 2018, quando l’amico Matteo ha preferito i 5 Stelle
ai suoi alleati naturali" e quella piazza "l’ha convocata quasi per giustificare i suoi errori".
Brunetta pertanto ritiene che quel centrodestra che un anno e mezzo fa avrebbe potuto andare al governo del Paese oggi "non esista più  perchè "quello era il centro più le destre" mentre attualmente in Italia c’e’ solo "la destra più la destra". Ovvero, "quella di Salvini più quella di Meloni". E cosi’, se il centrodestra e’ maggioritario nel Paese, avverte l’ex ministro, "la destra-destra salviniana, no". Per questo, con tutto l’affetto che si può volere all’ex presidente del Consiglio, dice Brunetta, "gli dico no".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3