Polverini lascia in gruppo di Forza Italia. Tra le sue priorità lo ius-soli caro a sinistra e ai renziani - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 3 ottobre 2019

Polverini lascia in gruppo di Forza Italia. Tra le sue priorità lo ius-soli caro a sinistra e ai renziani

Risultati immagini per renatA POLVERINI PDL

Renata Polverini si sospende dal Gruppo di Forza Italia alla Camera e presto potrebbe approdare a "Italia Viva", la neonata formazione politica di Matteo Renzi. Almeno queste sono le voci che circolano in queste ore nei corridoi di Montecitorio.

Non è un'indiscrezione, ma un dato di fatto invece, la sua autosospensione dal gruppo azzurro dei forzisti, in segno di protesta contro il partito ed il capogruppo Francesco Paolo Sisto, accusati dall'ex governatrice del Lazio di ostruzionismo e di voler affossare la sua proposta di legge sullo ius-culturae per far riconoscere la cittadinanza italiana agli stranieri che hanno compiuto un ciclo di studi nel nostro Paese.

«Questa mattina, in commissione Affari costituzionali - ha dichiarato in mattinata la deputata azzurra Renata Polverini - ho subito un grave atto di ostruzionismo da parte del capogruppo di Forza Italia Sisto che non ha consentito, con una banale scusa che nasconde una evidente ostilità verso l’iniziativa, l’abbinamento d’ufficio, della mia proposta di legge sullo ius-culturae a quella dell’onorevole Boldrini sullo ius-soli». Ed ha aggiunto: «A questo punto ritengo di dovermi autosospendere dal gruppo di Forza Italia alla Camera anche per avviare una serena riflessione sulla possibilità di continuare le battaglie che hanno sempre caratterizzato la mia attività politica e professionale in un partito che sembra aver smarrito lo spirito liberale e riformista delle origini».

Secondo i soliti ben informati siamo solo l'anticamera della 'transumanza' che la porterà a cambiare sponda politica. La Polverini, storicamente collocata a destra e nel centrodestra italiano (da sempre vicina ad An ed al compianto leader della destra romana Tony Augello, segretario storico dell’Ugl, presidente della Regione Lazio per il centrodestra e parlamentare di Forza Italia) sarebbe infatti in viaggio verso il neonato partito di Matteo Renzi andando ad ingrossare i bandi della maggioranza del governo giallorosso PD/5 Stelle. Vedremo come andrà a finire.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3