Salvatore Ronghi, il taglio dei parlamentari: roba da servi schiocchi del mondialismo finanziario - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 9 ottobre 2019

Salvatore Ronghi, il taglio dei parlamentari: roba da servi schiocchi del mondialismo finanziario

Salvatore Ronghi, sindacalista di lungo corso nelle file della Cisnal prima nell'Ugl organizzazione sindacale di cui fu Vice Segretario generale con delega al Mezzogiorno poi, un politico esperto più volte eletto consigliere regionale della Campania con Alleanza Nazionale, fondatore  di Sud Protagonista, nuovo movimento politico di respiro territoriale, federato con Fratelli d'Italia commenta la situazione politica italiana alla luce del taglio del numero dei parlamentari, fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle.


L’Italia un Paese a crescita 0 ( -0,3 al Sud), col terzo debito pubblico nel mondo, con centinaia di migliaia di giovani che ogni anno scappano all’estero per trovare un futuro e che vengono sostituiti da extracomunitari, un Paese con una indegna classe politica capace solo di fare demagogia e i servi schiocchi del mondialismo finanziario. Un Paese che viene “governato” dai sondaggisti e da facebook. Mi domando: Invece di limitarvi a tagliare i parlamentari non era meglio puntare sul taglio dei privilegi e delle indennità parlamentari risparmiando il triplo della spesa? Non era meglio ( amici sovranisti) puntare ad una vera nuova Repubblica con elezione diretta del Presidente e superamento del bicameralismo? No! Questo, facebook non ve lo ha ordinato. Una vergogna! Chiedo scusa a voi giovani, costretti a scappare all’estero per trovare un futuro e non so darvi torto. Il futuro è sempre meno Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3