Fondi neri per Alternativa per la Germania. La denuncia de lo Spigel - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 29 novembre 2019

Fondi neri per Alternativa per la Germania. La denuncia de lo Spigel


Un nuovo scandalo relativo a presunti fondi neri si abbatte su Alternativa per la Germania  proprio mentre sta per prendere il via il congresso nazionale del partito sovranista tedesco a Braunschweig.
 Sono lo Spiegel ed il settimanale svizzero Woz a rivelare che, stando ad una serie di documenti contabili di cui sono entrati in possesso, l’Afd avrebbe violato negli anni 2013 e 2014 la legge federale che regola il finanziamento ai partiti. In particolare, al centro vi sarebbero finanziamenti pari ad una somma  complessiva di circa 55 mila euro non dichiarati in maniera corretta o "non ammissibili".
Tra i casi citati dallo Spiegel, quello di un trasferimento di 11.900 euro per un evento di partito a Krefeld del quale il donatore scrive che la somma "sarebbe stata emessa in pezzettini", come richiesto dalla controparte. Stando ai documenti, l’Afd disponeva di una vera e propria "cassa nera" tramite la quale finanziare le campagne elettorali di determinate correnti del partito nonche’
dell’allora co-presidente, Konrad Adam: "Denaro che fluiva attraverso un’associazione dell’Assia - scrive il settimanale amburghese - che
originariamente era stata fondata per un’organizzazione di sostegno all’Afd, chiamata ’Alternativa elettorale 2013".
 Le spese sostenute da questa associazione nel 2014 assommavano, sempre secondo dei rapporti contabili, a circa 23 mila euro, ma nel relativo rendiconto
ufficiale del partito non se ne parla. L’attuale tesoriere dell’Afd, su richiesta dello Spiegel, afferma che in questo momento "non e’ possibile" dare una risposta in tempi brevi sui meccanismi di finanziamenti di quegli anni.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3