Torino, Borghezio accusato di furto di documenti storici dell'Archivio di Stato. Lui si difende: è tutto un equivoco - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 30 novembre 2019

Torino, Borghezio accusato di furto di documenti storici dell'Archivio di Stato. Lui si difende: è tutto un equivoco

La procura della Repubblica di Torino indaga per un presunto tentativo di sottrarre alcuni documenti dall'Archivio di Stato di Torino.
Protagonista della vicenda è Mario Borghezio, storico esponente della Lega Nord, ex deputato ed ex parlamentare europeo non ricandidato alle ultime elezioni europee dello scorso 26 maggio.
Un'impiegato dell'archivio accusa l'esponente legista, appassionato di storia, di aver cercato di portarsi a casa alcuni documenti, risalenti alla Seconda guerra mondiale relativi alle misure di prevenzione dei bombardamenti.
Un clamoroso equivoco secondo Borghezio che voleva soltanto, da appassionato di storia, fotocopiare quelle carte che rappresentano un unicum.
L'episodio è stato segnalato ai carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale. A fare luce sull'episodio sarà la Procura di Torino che dovrà capire se l'ex europarlamentare abbia agito in buona fede.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3