Le Sardine d’Irpinia nel feudo della Lega: il 23 manifestazione a Cassano Irpino - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 16 dicembre 2019

Le Sardine d’Irpinia nel feudo della Lega: il 23 manifestazione a Cassano Irpino

Le sardine irpine, dopo la grande manifestazione popolare di Roma alla quale hanno partecipato più di 100 mila persone, secondo gli organizzatori e la prima uscita pubblica nella città capoluogo di 2 settimane fa, torna di nuovo in piazza.
Infatti il gruppo irpino ha organizzato una manifestazione per lunedì 23 dicembre con inizio alle ore 18,30 presso il centro sociale di Cassano Irpino, comune di poco meno di 1000 abitanti paese in cui la Lega ha ottenuta la percentuale più alta alle ultime elezioni europee.
Il senso di questa sfida alla Lega, nel comune dove il Carroccio ha un proprio sindaco ed ottiene il consenso più alto della provincia ci viene chiarito da una nota, diffusa dal coordinamento irpino delle sardine che riportiamo fedelmente.


Vogliamo che la gente torni orgogliosamente a fare Politica".Così il portavoce del movimento delle Sardine di Avellino dopo il successo della manifestazione di Roma. Il gruppo irpino ha organizzato un nuovo momento d'incontro. per il 23 Dicembre alle ore 18.30 presso il centro sociale di Cassano Irpino.
"Abbiamo scelto questo luogo perché è diventato tristemente noto per essere il paese in cui la Lega Nord ha ottenuto la percentuale più alta alle ultime elezioni - dicono i portavoce delle Sardine - Abbiamo scelto l'alta Irpinia perché era giusto, dopo l'appuntamento nel capoluogo, dare modo anche alle realtà delle aree interne di vivere un bel momento di confronto. Questa volta però parleremo tutti insieme perché le nostre rivendicazioni sono chiare:
1. Pretendiamo che chi è stato eletto vada nelle sedi istituzionali a lavorare invece di fare una campagna elettorale perenne.
2. Che chiunque ricopra la carica di ministro comunichi solamente nei canali istituzionali.
3. Pretendiamo trasparenza dell'uso che la politica fa dei social network.
4. Pretendiamo che il mondo dell'informazione traduca tutto questo sforzo in messaggi fedeli ai fatti.
5. Che la violenza venga esclusa dai toni della politica in ogni sua forma. La violenza verbale venga equiparata a quella fisica.
6. Abrogazione dei decreti sicurezza perché non sono rispettosi dei più basilari diritti umani.

"A chi ci chiede soluzioni ai problemi sociali noi rispondiamo che devono pensarci prima di tutto i partiti - continua il movimento - Quelle persone in piazza devono meritarle elaborando proposte chiare e serie. Per combattere insieme bisogna prima riappropriarsi dei canali che la politica offre; se l'astensionismo aumenta non è solo colpa dell'enorme frammentazione partitica ma soprattutto della perdita di credibilità causata da personaggi sempre più influencer e sempre meno politici. Chi di noi non ha mai visto un selfie del politico locale sui social? Chi mette in secondo piano le proprie responsabilità pensando di creare interesse parlando della propria vita privata piuttosto delle idee da portare in campo non merita di rappresentarci. È prima di tutto questo il messaggio che vogliamo portare. Chiediamo un cambiamento culturale radicale".
Chiaramente ogni piazza ha un propria prerogativa: "Crediamo che nel nostro territorio le tematiche principali siano quelle legate allo spopolamento giovanile, alla crisi industriale ed alla salvaguardia dell'ambiente - continuano - È soprattutto di questo che vorremmo parlare nell'assemblea di Cassano Irpino. Chiamiamo quindi a raccolta tutte le associazioni del territorio e tutti i cittadini che hanno a cuore la nostra Irpinia. Ci auguriamo che da queste discussioni i partiti possano trarre spunto. Perché bisogna ritornare ad ascoltare le basi per dare un nuova credibilità alla politica. Vogliamo essere un laboratorio di idee e proposte, mettendo da parte le differenze partitiche ma valorizzando i principi che ci uniscono: quelli della carta costituzionale.Ci auguriamo che con il nostro contributo di cittadini la politica possa migliorarsi. Vi chiediamo di partecipare per salvaguardare il nostro futuro. Non abbiamo tempo da perdere".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3