Mario Borghezio: la nostalgia in politica non serve a un cazzo - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

sabato 21 dicembre 2019

Mario Borghezio: la nostalgia in politica non serve a un cazzo


Mario Borghezio, ex eurodeputato della Lega, non candidato alle ultime elezioni europee di domenica 26 maggio, simbolo della militanza del Carroccio della prima ora, stimolato dalle domande della carta stampata, non si rivela entusiasta della svolta della Lega ma ritiene comunque positiva la decisione di creare un soggetto politico federale allargato a tutte le 20 ragioni italiane.
Alla domanda secca di un collega sulla nostalgia, Borghezio risponde in maniera limpida e diretta: la nostalgia in politica non serve a un cazzo.
Eppure, per amore di verità, l'ex eurodeputato del Carroccio era stato tra i più accesi sostenitori della contrapposizione nord sud ai tempi dell'indipendentismo padano, dei riti pagani nel fiume Po arrivando a pronunciare dal palco di Pontida lo slogan Viva la Padania, bianca e cristiana.
Tutto sommato Mario Borghezio abbraccia la svolta nazionale di Salvini avvertendo:"l'importante è che venga sempre riconosciuto il valore del contributo di Umberto Bossi.


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3