Ndrangheta, voto di scambio in Piemonte: per gli inquirenti “Roberto Rosso pagò 15 mila euro” - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 20 dicembre 2019

Ndrangheta, voto di scambio in Piemonte: per gli inquirenti “Roberto Rosso pagò 15 mila euro”

Secondo gli inquirenti Roberto Rosso, politico di lungo corso, ex Democrazia Cristiana e Forza Italia, approdato da poco nelle file dei Fratelli d'Italia, formazione politica per la quale era stato candidato alle ultime elezioni regionali in Piemonte, sapeva che stava avendo a che fare con la criminalità organizzata. Infatti per i magistrati Roberto Rosso per le elezioni regionali di domenica 26 maggio aveva stipulato un patto di scambio che consisteva nel pagamento di una somma di 15 mila euro ricevendo in cambio la promessa di un "pacchetto di voti". Un patto, secondo gli inquirenti, stretto dal politico con Enza Colavito e Carlo De Bellis, due degli arrestati nell'ambito di una operazione denominata Fenica che ha visto impegnati ben 150 uomini delle Fiamme Gialle coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Torino. Un'operazione che ha portato all'emissione di 8 provvedimenti cautelari in carcere emessi dal giudice per le indagini preliminari a carico di soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso, scambio elettorale politico mafioso e reati fiscali per 16 milioni di euro.
Per gli inquirenti Rosso non poteva non sapere con chi avesse a che fare durante la mediazione. «Dalle indagini è emersa la piena consapevolezza del politico e dei suoi intermediari circa la intraneità mafiosa del loro interlocutori».
«Secondo le risultanze delle indagini Roberto Rosso è sceso a patti con i mafiosi. E l’accordo ha avuto successo», ha spiegato Francesco Saluzzo, procuratore generale del Piemonte, Gli investigatori hanno documentato diversi incontri tra Rosso e alcuni presunti boss, tra cui Onofrio Garcea, esponente del clan Bonavota in Liguria, anche in piazza San Carlo a Torino.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3