Sardine napoletana, Cantalamessa(Lega): il pesce puzza dalla testa - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 2 dicembre 2019

Sardine napoletana, Cantalamessa(Lega): il pesce puzza dalla testa

L'onorevole Gianluca Cantalamessa, coordinatore regionale della Lega, in un post pubblicato sul principale social network commenta la prima uscita delle sardine napoletana avvenuta nella serata di Napoli, nella centralissima piazza Dante. 
L'esponente leghista rispetta il popolo delle sardine che scende civilmente e pacificamente in piazza, ma non condivide le motivazione, come dimostra questo post che pubblichiamo per intero.




Rispetto ma non condivido le sardine napoletane. Si non le condivido perché non vi ho visto in piazza insieme a noi (ed io sarei stato di fianco a voi) o distanti da noi, quando la camorra ha sparato per strada nel centro di Napoli, non vi ho visto in piazza insieme a noi o distanti da noi quando hanno picchiato dei medici nei pronto soccorso solo perché facevano il loro lavoro, non vi ho visto in piazza quando hanno messo le bombe davanti ai negozi di chi si è rifiutato di pagare il pizzo e noi c’eravamo, non vi ho visto in piazza mentre moriva la villa comunale, la Floridiana e tutti i parchi napoletani e noi c’eravamo, non vi ho visto in piazza quando la vesuviana ha costretto decine di migliaia di pendolari a viaggiare in treno stipati come “sardine per imposizione e non per scelta”. Non vi ho visto per strada quando sono stati aperti 42 tavoli di crisi (solo nella ultimo anno) per altrettante aziende campane mettendo a rischio 7.400 posti di lavoro in Campania, non vi ho visto nel vasto ad esprimere la vostra vicinanza e solidarietà a napoletani come noi costretti a vivere senza più libertà e diritti, non vi ho visto per strada per protestare contro i rifiuti per strada che avvelenano i nostri figli, non vi ho visto per strada quando la sanità campana, nonostante il valore di tanti medici e paramedici, è stata giudicata la peggiore di Italia, non vi ho visto per strada quando si è scoperto che pseudo associazioni “scippavano” bambini dai genitori, li drogavano e li recludevano in case famiglia solo per business, non vi ho visto per strada quando sono morte persone colpite da alberi, da lampioni o da cornicioni solo per mancata o pessima manutenzione. I malpensanti potrebbero accusarvi di complicità attiva e passiva. Io non lo so. So, come diceva mia nonna, che il pesce puzza dalla testa. In questo caso la testa ha vari nomi cognomi ma un unico colore e cioè il rosso nelle sue varie sfumature dal Pd di De Luca all’ arancione carico di De Magistris o all’ arancione sbiadito del grillino Roberto Fico. Forse per questo scendete in piazza solo contro Matteo Salvini. Perché la vostra testa sa perfettamente che noi vogliamo cambiare questo sistema.
 Noi care sardine non siamo come voi perché riteniamo che, nonostante il vostro immotivato senso di superiorità e tutte le vostre collusioni e complicità, abbiate tutto il diritto di manifestare e per questo non proveremo mai a fermarvi come fate tutte le volte voi quando siamo noi a scendere in piazza. Noi c’eravamo, ci siamo e ci saremo sempre perché noi siamo mossi dall’ amore e non dall’odio.
Viva Napoli, viva l’ Italia

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3