Berlusconi: "Il governo delle 4 sinistre non ha una politica estera" - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 10 gennaio 2020

Berlusconi: "Il governo delle 4 sinistre non ha una politica estera"

Mentre in Libia, in Iran e in Iraq regna il caos, il nostro governo è sempre più in crisi. Non sa affrontare le situazioni e si "espone" (per così dire) con parecchio ritardo. Intanto, le elezioni in Emilia Romagna e in Calabria si avvicinano e i giallo rossi hanno il terrore di perdere altri voti. Così, le tentano tutte. Pure il rimandare il voto sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per quanto riguarda il caso della nave Gregoretti.
Di questo caos interno al governo delle 4 sinistre accompagnato dalla mancanza di tattica in politica estera, ha parlato Silvio Berlusconi, nel corso di una intervista rilasciata al Tg 5.
Il governo delle 4  sinistre - scrive in un tweet di accompagnamento all'intervista non ha una politica estera: è molto grave. Le loro iniziative velleitarie sulla Libia sottolineano ancora di più la nostra impotenza in dossier importanti per la nostra economia e per la nostra sicurezza".
Il Cavaliere non ha dubbi sulla fragilità di questo governo e ha anche un pensiero preciso per quanto riguarda le Regionali. "La Calabria può diventare il simbolo del riscatto che il Mezzogiorno d'Italia merita mentre L'Emilia può liberarsi da un sistema di potere che dura da mezzo secolo, senza nessun ricambio. Entrambe le regioni possono dare un avviso di sfratto a questo che è il governo più a sinistra nella storia della nostra Repubblica".
Il leader di Forza Italia  poi ha aggiunto: "Cercheranno di rimanere attaccati al potere più a lungo possibile ma attenzione perché più a lungo governeranno più rimarchevole sarà la sconfitta che gli italiani gli infliggeranno quando finalmente potranno votare

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3