Bonaccini avverte il Pd: per battere Salvini non basta vincere in Emilia Romagna - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 31 gennaio 2020

Bonaccini avverte il Pd: per battere Salvini non basta vincere in Emilia Romagna

"Salvini è molto bravo a parlare dei problemi, io a risolverli. La sinistra da questa vittoria deve imparare che non si possono lasciare vuoti i luoghi dove la gente si incontra, come le piazze. E poi, deve imparare a raccontare le cose con semplicità
S’illuderebbe il Partito Democratico se pensasse che per fermare Salvini basta vincere in Emilia Romagna, dobbiamo diventare più popolari che populisti. Attenzione che la Lega oggi è entrambi".
Lo afferma il Presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini (PD), ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.
"Gli spin doctor, precisa Bonaccini, giustamente mi hanno consigliato di parlare più dell’Emilia Romagna che di Salvini. Anche perché io giocavo in casa, Salvini invece era ospite. Mi hanno dato una mano soprattutto ad usare i social in maniera tale da raggiungere anche altre persone ma abbiamo vinto per la forza del nostro programma.
Quanto alla scelta di non usare il simbolo del Partito Democratico, precisa Bonaccini, l'ho condivisa con Zingaretti, anche lui alle ultime vinte, quelle della Regione Lazio non lo usò.
D'altronde c’erano altre 6 liste che mi appoggiavano e sarebbe stato umiliante avere solo il simbolo del PD. E poi ho deciso di usare il verde, il colore dell’Emilia Romagna, perchè io volevo parlare della nostra regione".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3