Giambattista Borgonzoni: sto con le sardine. La Lega non la voto: disprezza gli ultimi - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

domenica 5 gennaio 2020

Giambattista Borgonzoni: sto con le sardine. La Lega non la voto: disprezza gli ultimi

La Lega non mi piace per il disprezzo che esprime nei confronti degli ultimi. Certamente entusiasmi gruppi di penultimi inconsapevoli di diventare in breve i prossimi ultimi".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle pronunciate da Giambattista Borgonzoni, padre di Lucia, candidato alla carica di governatore della regione Emilia Romagna per la coalizione di centro destra ed esponente, di primo piano, della Lega.
Ho voluto incontrare, dichiara Giambattista Borgonzoni, Mattia Santori, ragazzo in gamba che insieme ad altri giovani sta animando un movimento,(quello delle sardine) con principi sani e civili, per augurare di centrare l'obiettivo: arrestare le politiche della Lega.
Cosi, in occasione del Capodanno, Borgonzoni senior ha invitato il leader delle Sardine per il tradizionale scambio degli auguri insieme a Roberto Morgantini, di Cucine Popolari, che ogni anno prepara decine di migliaia di pasti per i bisognosi, che ha diffuso le foto dell'incontro sui principali social network,
Borgonzoni senior, moderato di sinistra, si pronuncia di nuovo pubblicamente contro la Lega. D'altronde ad ogni elezione il padre della senatrice bolognese della Lega vota per l'avversario della figlia, che è brava, ma Salvini non lo voto.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3