La Lega strizza l'occhio ai ribelli del M5S: obiettivo far cadere il governo giallo-rosso - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 3 gennaio 2020

La Lega strizza l'occhio ai ribelli del M5S: obiettivo far cadere il governo giallo-rosso


Le porte della Lega sono sempre aperte per le persone oneste e di buona volontà, che non vogliono morire col Pd ma vogliono cambiare l’Italia». A 24 ore esatte dall’espulsione di Gianluigi Paragone dal M5S, si apre un nuovo e piccolo spiraglio tra i vertici della Lega e il senatore-giornalista, che annuncia il ricorso alle carte bollate, forte anche del sostegno di Alessandro Di Battista, grillino della prima ora.
Matteo Salvini, ufficialmente, si tiene a debita distanza dalla scissione in corso tra gli ex alleati di governo. Eppure, a supporto della «linea» concordata  col gotha leghista ieri pomeriggio l’ex vicepremier mette il timbro su una posizione di netta apertura verso tutti coloro che potrebbero erodere i numeri della maggioranza, soprattutto al Senato.
Paragone è tra questi, e non per sua volontà. Nella sua vita precedente è stato vicino agli ambienti della Lega e conserva ancora grandi amicizie nel Carroccio, soprattutto tra i maggiorenti della provincia di Varese, Giancarlo Giorgetti compreso. Difficile, per non dire impossibile, che un ritorno di fiamma di questa portata si materializzi plasticamente in tempi così brevi. Però la rottura tra il Movimento e l’ex vicedirettore di Rai Uno e Rai Due ha avuto l’effetto di riaccendere anzitempo quei radar parlamentari del centrodestra che parevano sintonizzati esclusivamente sulle vacanze natal

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3