Napoli, Fratelli d'Italia sabato inaugura una sede intitolata al senatore Franco Pontone - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 31 gennaio 2020

Napoli, Fratelli d'Italia sabato inaugura una sede intitolata al senatore Franco Pontone

In tempi tristi, caratterizzati dal pensiero unico e debole dominante, dove la politica si svolge sui social network e sui media, a Napoli, terza città d'Italia, sabato 1 Febbraio viene inaugurata una sezione dei conservatori e sovranisti di Fratelli d'Italia sita in Via del Carmine al civico numero 22.
Una sezione intitolata al senatore Franco Pontone, storico esponente della destra partenopea, nel Movimento Sociale Italiano prima, in Alleanza Nazionale, nel Popolo della libertà, storico tesoriere di Alleanza Nazionale, andato avanti lo scorso 2 luglio.
Il senso di una nobile iniziativa, l'apertura di una sezione politica, in una zona popolosa e popolare come quella del Mercato, a Napoli, ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, da Luigi Rispoli, storico consigliere provinciale partenopeo di Alleanza Nazionale, fondatore e dirigente nazionale di Fratelli d'Italia.


In tempi di politica liquida, dei social, dei proclami, delle leadership che assorbono tutto, la notizia dell’apertura di una nuova sede di partito diventa già una clamorosa novità. In questo caso stiamo parlando della sede di Fratelli d’Italia, nella 2 Municipalità di Napoli, intitolata al Senatore  Franco Pontone, personaggio centrale nella storia della Destra napoletana recentemente scomparso, che proprio in quel territorio aveva il suo maggiore radicamento. Una municipalità che storicamente ha sempre garantito alla Destra elevate percentuali di consenso e che ora, grazie ad un gruppo di camerati, riprende vita nei locali di Via del Carmine, 22, che saranno inaugurati domani 1 febbraio, alle ore 11.00, di fianco alla storica Basilica del Carmine Maggiore. L’obiettivo ambizioso è quello di rendere il Circolo una sezione attiva, con iscritti (il tesseramento 2020 è già stata avviata) e simpatizzanti che si possono fermare a chiacchierare e a discutere, consolidando l'identità di una comunità politica che vuole irradiare una luce di speranza in un territorio che soffre di un notevole disagio socio-economico. Qualcuno ha cercato di dissuaderci dall’intraprendere questa iniziativa sostenendo che «le sezioni sono superate».
 Di fronte a questo atteggiamento abbiamo risposto con una maggiore determinazione convinti come siamo che è proprio per questo che in questi ultimi anni si è registrata una rescissione dei legami con la base che ha finito, spesso, per provocare decisioni di vertice non condivise senza contare che si sono persi iscritti, voti e anche i militanti di solito impegnati nelle attività di partito e nelle campagne elettorali. Non bastano, quindi, né i social né la tv. I partiti non possono essere avulsi dalla società che pretendono di rappresentare e Fratelli d’Italia, per espressa volontà di Giorgia Meloni, derivante dalla esperienza di militante che ha fatto il suo percorso partendo proprio da una sezione, quella della Garbatella, fino ad arrivare al vertice di un partito che oggi viaggia intorno all’11%. L’obiettivo dichiarato del nostro Circolo è quello di voler penetrare nel tessuto sociale del territorio di riferimento creando quei rapporti di rete con le associazioni operanti sul territorio per creare una serie di alleanze che possono contribuire a rappresentare al meglio le esigenze dei cittadini. Proveremo anche ad essere di impulso allo sviluppo parallelo di forme organizzative nei settori dello sport, della promozione sociale e culturale con una relazione di mutuo sostegno e rafforzamento, partecipando attivamente ai processi di evoluzione sociale. L’apertura del Circolo si inserisce in un momento politico nel quale sia Fratelli d’Italia che Giorgia Meloni godono di un consenso da parte degli italiani che continua a crescere nei sondaggi, ma anche nei recenti test elettorali di Emilia Romagna e Calabria, e testimonia di una vitalità che non ha mai abbandonato la Destra napoletana.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3