A Salerno si confonde la giornata del ricordo con quella della memoria - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

lunedì 10 febbraio 2020

A Salerno si confonde la giornata del ricordo con quella della memoria

L'assessorato alla Pubblica Istruzione del comune di Salerno, ha organizzato presso il Teatro Augusteo per lunedì 10 febbraio giornata tradizionalmente dedicata al ricordo delle vittime delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopo guerra e della più complessa vicenda del confine orientale, con inizio alle ore 9,30 la manifestazione conclusiva del progetto Giornata della Memoria.
All'evento parteciperanno docenti e studenti delle scuole superiori della città capoluogo.
Ad introdurre i lavori della giornata sarà Eva Avossa, vice sindaco ed assessore alla Pubblica Istruzione, Tonia Cartolano, giornalista Sky TG 24 Eduardo Scotti, giornalista de la Repubblica.
Sono previsti interventi della signora Tatiana Bucci e del signor Mario De Simone, sopravvissuti alla Shoa

A denunciare l'incredibile errore da matita rossa, per cui ad un tema qualsiasi studente delle scuole medie o superiori non prederebbe neanche 2 è Flavio Pagano, un nostro attento lettore salernitano, che dalla sua pagina Facebook scrive: Ecco cosa sta per accadere ora a Salerno alla presenza del Vicesindaco Dott.ssa Eva Avossa! Il Giorno del Ricordo scambiato per la Giornata della Memoria, con buona pace degli esuli giuliani dalmati e delle vittime delle foibe.
Non ricordare le foibe che furono una sciagura nazionale sottovalutata,come ha ricordato nei giorni scorsi il presidente Mattarella, che si consumò nel dopoguerra al confine tra l'Italia e la Jugoslavia neanche il 10 febbraio giorno del ricordo è una clamorosa gaffe alla quale spero che il comune di Salerno vogliamo rimediare.



Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3