Coronavirus, Riva Destra: il premier Conte un irresponsabile. Si dimetta - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 20 marzo 2020

Coronavirus, Riva Destra: il premier Conte un irresponsabile. Si dimetta


Riva Destra il movimento politico guidato da Fabio Sabbatani Schiuma federato da 2 anni con i conservatori e sovranisti di Fratelli d'Italia chiede le dimissioni del premier Giuseppe Conte, colpevole  di aver perso tempo prezioso che avrebbe  consentito al paese  di affrontare l'emergenza come dimostra questo comunicato  che pubblichiamo integralmente.


Riva Destra, movimento nazionale federato a Fratelli d'Italia e guidato da Fabio Sabbatani Schiuma, esponente storico della destra sociale romana, punta il dito contro la dichiarazione di stato di emergenza, calendarizzata a gennaio e poi approvata nel Consiglio dei Ministri del primo febbraio: "da quel momento, poi solo accuse contro chi chiedeva misure preventive: e' stato perso tempo prezioso, che avrebbe consentito di organizzare meglio il paese ad affrontare questa emergenza".  A denunciare l'accaduto il coordinatore regionale della Puglia Francesco De Noia, insieme ai responsabili provinciali di Riva Destra a Frosinone, Daniele Colasanti, a Brindisi, Massimiliano De Noia, e a Barletta-Andria-Trani, Tommaso Monterisi."Il 31 Gennaio -spiega De Noia- Il Consiglio dei Ministri dichiarava lo stato di emergenza derivante dal rischio sanitario connesso all’insorgere di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. La delibera veniva pubblicata sulla G.U. Del 31 Gennaio. Successivamente il Presidente Conte cambia decisamente opinione dichiarando che non ci sono pericoli di contagio e che non bisogna creare allarmismi inutili. Questa sua contraddittorietà sta costando all’Italia migliaia di morti e perdite economiche incalcolabili". Gli fanno eco Colasanti e Massimiliano De Noia: "l'azione politica e sopratutto mediatica di Conte e' stata decisamente incoerente con la consapevolezza della gravità che detto atto dimostra; come ha gia' denunciato Giorgia Meloni, c'e' stata intempestività delle misure sulla quale si chiedera' il conto alla fine della crisi e sulla inadeguatezza delle misure, sia sul piano della capacità del contenimento del virus, sia sul piano economico a sostegno dei cittadini". Per Monterisi infine, "per quanto lo si voglia considerare un atto dovuto 'in tempi non sospettiì , ciò che è successo dopo parla solo di tardive e parziali iniziative straordinarie".
In sintesi, rincara la dose il vicesegretario nazionale di Riva Destra, Angelo Bertoglio: "stiamo denunciando una responsabilità politica di svariate settimane di sottovalutazione del problema, di dichiarazioni insensate, di quel ritardo che oggi si mostra letale per tanta gente".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3