Il coronavirus non ferma la solidarietà.Il Centro Sportivo Fiamma lancia il Sostegno Nazionale per i nuovi poveri - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

mercoledì 25 marzo 2020

Il coronavirus non ferma la solidarietà.Il Centro Sportivo Fiamma lancia il Sostegno Nazionale per i nuovi poveri


Il Centro Sportivo Fiamma Campania, guidato da Antonio Arzillo, storico esponente della destra giuglianese al fine di combattere l'emergenza alimentare provocata dal Covid 19 lancia una campagna denominata Sostegno Nazionale, attraverso la quale chiunque può sostenere famiglie bisognose d'aiuto con due distinti modi. Lasciando parte della propria spesa in uno dei punti raccolti o facendo una donazione.
Il senso di questa iniziativa ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, che riportiamo volentieri.



Consapevoli che a seguito di un’emergenza sanitaria ci sono conseguenze sociali devastanti, che alla conta dei morti in ospedale, dobbiamo presto sommare le vittime economiche di chi operava in un contesto di fragilità con un’economia di sopravvivenza a cui vanno ad aggiungersi i nuovi poveri; un contagio che semina più rovine di quello del virus, numeri invisibili, non calcolabili, ma altrettanto pesanti in questo indecifrabile dramma collettivo dove il danno emotivo rischia di fare più vittime di quello sanitario.
“Siamo scivolati di colpo in un incubo che non è letterario né cinematografico. L’angoscia sta nel fatto che ci mancano le parole per raccontarlo. Dentro cornici come questa, i comportamenti di gruppo e i vincoli di solidarietà sono tutto. Mai come in questo caso gli umani devono sapersi “riconoscere”, ad di là del loro status sociale e economico. Stiamo cercando di capire in tempo reale, giorno dopo giorno, spavento dopo spavento, speranza dopo speranza, la natura del “mostro”. Ogni copione epico ha i suoi eroi e i suoi codardi, ma non stiamo qui ad assegnare medaglie o lettere scarlatte. Niente sermoni. Non si tratta di celebrare o di mettere al muro, ma di distinguere sì. Ogni atteggiamento individualista, oggi, è uno scandalo insopportabile.”
Specialmente per chi come noi ha una visione del mondo, quella che ti fa essere pronto anche senza gli aiuti di stato, per noi è stato istintivo rimodulare le nostre strutture, utilizzare i rapporti consolidati negli anni per mettere in piedi un’iniziativa dal basso, sostenere chi oggi ha bisogno di un aiuto, chi costretto a stare a casa e non può garantirsi quella dignità alimentare.

TUTTI SONO CHIAMATI A FARE LA PROPRIA PARTE

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3