Carceri, Cota tradisce la Lega: «Sconti di pena subito» - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 10 aprile 2020

Carceri, Cota tradisce la Lega: «Sconti di pena subito»


Che la situazione delle carceri italiane – nello specifico quelle piemontesi e in particolare a Torino – sia drammatica, è talmente evidente che a chiedere di intervenire subito con «sconti di pena automatici per i detenuti» è addirittura Roberto Cota.
Sì, proprio lui, leghista della prima ora e della prima fila, ex governatore del Piemonte, ora che è tornato al suo mestiere di avvocato, e davanti allo sfacelo del Coronavirus che minaccia decine di migliaia di reclusi in celle piccole e fatiscenti (e in prospettiva l’intera popolazione), è costretto a rimangiarsi l’appellativo di «svuota-carceri» che la sua parte politica ha affibbiato alle ultime scarsissime misure governative, e anzi a chiedere di più.
E lo fa proprio nel momento in cui lo stesso Dap ammette che il numero di detenuti risultati positivi al Covid-19 è raddoppiato nel giro di una settimana, arrivando ad una sessantina (dati di mercoledì scorso) di cui addirittura 23 nel solo carcere di Torino. Tra gli agenti penitenziari i casi registrati erano circa 180, come ci racconta la collega Eleonora Martini della pagine de Il Manifesto, in un interessante articolo che potete leggere integralmente cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3