Coronavirus, Sofo(Lega): sanità calabrese impreparata all'emergenza per colpa del clientelismo - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

giovedì 2 aprile 2020

Coronavirus, Sofo(Lega): sanità calabrese impreparata all'emergenza per colpa del clientelismo

"Se la sanità calabrese, nonostante il numero di casi di corona virus sia ridotto rispetto ad altre regioni, è andata in emergenza trovandosi impreparata, e perché è sempre stata utilizzata dalla classe politica locale come occasione
per costruirsi e potenziare la propria immagine, la propria rete clientelare e dunque il proprio ruolo politico, come stiamo vedendo anche in questi giorni, fregandosene del fatto di non avere nella maggior parte dei casi le competenze necessarie per maneggiare un settore delicato come quello della salute dei cittadini".
Parole chiare, dirette, che non lasciano dubbi ad interpretazione alcuna, quelle scritte da Vincenzo Sofo, europarlamentare calabrese della Lega.
La Calabria, non può pagare in eterno delle colpe della politica del passato, perché nel frattempo la gente di carenza sanitaria muore, ma prima di poter rivendicare la fine dei commissariamenti e lo stanziamento delle risorse necessarie a colmare l'arretratezza ed arrivare a una normalità sanitaria deve dotarsi di persone competenti e credibili.
Perché, conclude Sofo, "finché la Calabria mostrerà di affidare la sanità sempre alle stesse persone e finché, come stiamo vedendo nell’emergenza di questi giorni, le altre regioni mobilitano i migliori consulenti mentre la Calabria lascia spazio a improvvisati, questa terra non riuscirà ad avere la credibilità e il peso politico per far sì che le altre istituzioni (pubbliche e private) intervengano per aiutare la Calabria, ad esempio come sta accadendo in Lombardia dove in sole due settimane hanno messo in piedi da zero nuovi ospedali".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3