L'appello di Rivellini(Fdi) a Viespoli e Mazzone: anche in tempo di pandemia facciamo qualcosa di destra - Il Sovranista

Non perdere

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 1

Post Top Ad

Spazio Pubblicitario 2

venerdì 3 aprile 2020

L'appello di Rivellini(Fdi) a Viespoli e Mazzone: anche in tempo di pandemia facciamo qualcosa di destra

Dalla sua pagina Facebook Enzo Rivellini, storico esponente della destra sociale partenopea, ex consigliere regionale di Alleanza Nazionale, parlamentare europeo del Popolo delle libertà, dirigente nazionale di Fratelli d'Italia lancia un appello a Pasquale Viespoli ex sindaco di Benevento ed Antonio Mazzone, ex deputato ed ex europarlamentare a dare voce alla destra, in tempi davvero tristi per il nostro paese, con una pandemia in corso che rischia di diventare carestia, coinvolgendo dall'alto della loro autorevolezza intellettuali, scrittori, giornalisti che rafforzino la voce della Destra.
Appello che riportiamo integralmente.


Siamo in un momento particolarmente difficile. Alte sono le probabilità che dalla Pandemia si arrivi alla Carestia e la Destra,che da sempre è stata capace di discutere e proporre sistemi alternativi di società e Stato,non può essere silente. Tra l’altro con il crollo dei regimi comunisti e liberisti,solo la Destra,che in tempi non sospetti già prefigurava gli scenari attuali,ha il diritto di avanzare altri modelli di società’.
Noi poi della Destra Sociale,che nel Sud e a Napoli da sempre rappresentiamo i ceti popolari, non possiamo ignorare che la Carestia può innescare una “miccia” pericolosa fra i cautelati e gli ignorati.
In poche parole in questo pericoloso scenario la Destra che ruolo assume? Cosa propone? Con chi sta ?
E ancora : la Destra propone ancora , come fece in tempi lontani con una lungimiranza che oggi manca alla Politica la “terza via” ?(alternativa fra l’assoluto libero mercato e i regimi comunisti)
E non è oggi il caso di discutere anche dell’attualità dell’idea corporativa che non prevede la “lotta” fra datore di lavoro e dipendente?
Tanti sono gli argomenti che la Destra ha proposto in passato e che oggi ha l’obbligo di discutere .
Ed è per questo che mi appello a Pasquale Viespoli,leader della destra sociale e meridionale, ed ad Antonio Mazzone, autorevole erede della destra Conservatrice”, affinché dall’alto della loro storia politica e culturale diano voce alla “Destra”.
Siano capaci,Viespoli e Mazzone, a coinvolgere nella discussione i tanti autorevoli personaggi che nel presente e nel passato hanno alimentato la cultura della Destra anche se ora sono distanti o indifferenti dalla “Destra politica”. Parlo di Landolfi,di Nespoli,di Rispoli,di Taglialatela,di Schifone,di Giggetto Branchini,ma anche di Musumeci,di Adriana Poli Bortone ,di Veneziani,di Buttafuoco,di Genni Sangiuliano,di Tarchi,di Sansoni,di Sergio Rastrelli ma anche della Meloni,di Rampelli,Alemanno,Storace ,Gasparri,La Russa e di tutti coloro che in questo momento dimentico.(e me ne scuso)
Insomma per la Destra SE NON ORA QUANDO?

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700

Spazio Pubblicitario 3